Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Pagellone Scudetto Juventus: difensori voto 9

La retroguardia bianconera, la meno battuta del campionato, è la vera arma in più della squadra di Conte. Barzagli, Bonucci e Chiellini alzano la diga

LICHTSTEINER 8 - Per lunghi tratti è il miglior terzino destro, senza alcun dubbio, del campionato italiano. Arriva dalla Lazio per 10 milioni di euro, troppi secondo alcuni ma lui dimostra di valere tutti i soldi di cui è stato pagato. L'esordio è sfavillante tanto che passerà alla storia come il primo giocatore bianconero ad aver segnato un gol, in partite ufficiale, nella gara d'esordio contro il Parma. Nella parte centrale di stagione cala un po' ma è davvero instancabile.

CACERES 7,5 - Arrivato a gennaio dal Siviglia, o meglio tornato, il duttile difensore uruguaiano si rivela fondamentale tanto in Coppa Italia quanto in campionato sbloccando, per esempio, la gara interna contro l'Inter quando di testa buca Julio Cesar portando così la Juventus in vantaggio. Difensore centrale, terzino destro e sinistro, Caceres è davvero un rincalzo di lusso.

BARZAGLI 9 - Chi se lo sarebbe aspettato così alzi la mano. La Juventus lo preleva dal Wolfsburg nel gennaio del 2011 per 300mila euro, un tozzo di pane. Con miste Conte torna il gendarme che fu anche Campione del Mondo nel 2006. Leader carismatico di una difesa che, grazie alle sue chiusure chirurgiche, rimane la meno battuta dell'intero campionato. Non facciamo fatica a dire che è il miglior difensore della Serie A. Peccato non abbia segnato.

BONUCCI 8 - Soliti alti e bassi nella stagione dell'ex difensore del Bari che sembrava inadatto a platee importanti. Conte invece lo rigenera, gli mette accanto Barzagli e Chiellini e così Bonucci sale di livello. Fisico da corazziere, Bonucci segna anche due reti di cui una decisiva nella vittoria contro la Fiorentina. Il finale di stagione è tutto un crescendo e la maschera, portata a causa di un setto nasale rotto, lo fa sentire anche un po' supereroe. 

CHIELLINI 8,5 - Discorso simile a quello fatto con Bonucci. 'Chiello' vive una prima parte di stagione difficile e la gara contro il Catania ne è lo specchio delle sue incertezza. Quando però la Juventus alza il ritmo, lui sale di tono e diventa con Barzagli e Bonucci una diga, quasi, insuperabile. La sua grinta è seconda a pochi tanto che firma il gol del pareggio contro la Roma.

DE CEGLIE 7 - Dai pulcini alla prima squadra passando per la Serie B. Una lunga trafila che hanno portato il 'Paolino' bianconero a festeggiare il primo trofeo da grande. Il terzino sinistro della Juve è cresciuto tanto in questa stagione nonostante i tanti problemi fisici che non lo lasciano mai in pace. Il gol nel pareggio contro il Chievo è il giusto premio per un'annata più che positiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagellone Scudetto Juventus: difensori voto 9

TorinoToday è in caricamento