menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampdoria-Juventus 0-1 | Esordio bagnato, esordio fortunato: decide Tevez

Nel primo tempo vince la pioggia al Marassi. Nella ripresa è Tevez ha sbloccare la partita. Nel finale espulso Castellini per la Samp

La Juventus batte 1 a 0 la Sampdoria, nell'esordio in campionato bagnato dalla pioggia del Marassi. Nel primo tempo la squadra di Antonio Conte ci prova ma non riesce a trovare il guizzo giusto. Nella ripresa è Carlos Tevez ha sbloccare la partita siglando il suo primo gol in Serie A. Prima della partita si sono registrati alcuni tafferugli che hanno portato a due feriti. Nel finale espulso Paolo Castellini. 

LE SCELTE - Nella Sampdoria Rossi si affida alla coppia formata da Eder e Gabbiadini, ex della gara. A centrocampo tutto confermato con Eramo al fianco di Obiang e Krsticic in mezzo. Sugli esterni De Silvestri e Berardi, che ha avuto la meglio su Castellini. In difesa Palombo al centro della difesa a tre.

Conte schiera la formazione tipo con Pogba al posto dell'infortunato Marchisio in mezzo al campo. Lichtsteiner e Asamoah agiranno sulle corsie laterali, mentre in avanti sarà ancora Vucinic-Tevez, con Llorente che partirà dalla panchina. In difesa Barzagli recupera e sarà regolarmente al suo posto.

>> LA CLASSIFICA DEL CAMPIONATO << 

INIZIO AGGRESSIVO - Allo stadio Marassi si gioca sotto un autentico diluvio. La Juventus parte subito bene: al 3' Pirlo ci prova da fuori ma Da Costa è bravissimo a deviare in corner. Fin dai primi minuti la squadra di Conte cerca di imporre il proprio gioco. Palleggio insistito e palla che corre veloce da una fascia all'altra per allargare le maglie della difesa doriana. La Samp si difende con ordine tenendo i reparti stretti e cercando poi la ripartenza sfruttando la velocità delle punte. Poche le occasioni da rete in questo avvio. 

LA JUVE GIOCA IN RIPARTENZA - La Sampdoria alza il proprio baricentro negli ultimi minuti e cerca di costruire qualche azione d'attacco pericolosa, anche se ancora non sono arrivati tiri dalle parti di Buffon. Gabbiadini ed Eder si muovo su tutto il fronte d'attacco mentre Berardi e Eramo alzano il pressing mettendo spesso Pirlo in difficoltà. Al 19', però, la Juve va al tiro con Asamoah che di testa impegna ancora Da Costa sotto il diluvio di Genova. Al 21' è Tevez a crearsi una bella occasione ma il portiere blucerchiato pare ancora. Juve che fa il gioco ma che manca di cattiveria in fase offensiva. 
 
LA RIPRESA - Anche in questo avvio di ripresa il copione sembra lo stesso del primo tempo con la Juventus che prova maggiormente a fare la gara e la Sampdoria che difende arcigna e riparte in velocità. Al 53' punizione dai 30 metri battuta da Pirlo. La palla non scende e finisce altissima sulla traversa di Da Costa. Troppo prevedibile il gioco dei bianconeri che devono cambiare marcia per sbloccare il match. 

>> LA CLASSIFICA DEI MARCATORI << 

L'APACHE SBLOCCA LA SFIDA - La Juve, spronata da Conte, alza il volume della radio e va in gol. Al 58' i bianconeri sbloccano il match con l'Apache Tevez. Bella azione della Juventus in profondità. Vidal dal limite mette dentro per Pogba, che si inserisce perfettamente, controlla e sull'uscita di Da Costa serve al centro Tevez. L'argentino da due passi mette a segno il suo primo gol in Serie A.

Esultano i tifosi bianconeri a Marassi. La Juventus dopo il gol sembra aver trovato maggiore fiducia e ora va alla caccia del secondo gol che chiuderebbe la gara. Cross di Pirlo dagli sviluppi di un angolo, ma nessun compagno si fa trovare pronto con Da Costa che anticipa tutti in uscita.

LA SAMP NON MOLLA - Al 64' annullato il pareggio alla Sampdoria. Su una punizione dalla destra Costa in scivolata mette alle spalle di Buffon, ma il difensore doriano era partito da posizione irregolare. Al 67' Eder semina il panico sulla destra della difesa bianconera. Il brasiliano arriva sul fondo e mette in mezzo un tiro-cross che impegna Buffon alla respinta a pugni uniti. Al 75' Obiang riesce a liberarsi al tiro dalla destra dell'area di rigore. Il pallone finisce di poco a lato della porta di Buffon. 

IL FINALE DI GARA - Nell'ultimo quarto d'ora di partita la Sampdoria cerca il gol del pari mentre la Juventus si difende e cerca di ripartire. Ritmi un pò più bassi in questa seconda parte della ripresa. La Juve gestisce il pallone cercando di aprire il varco giusto per chiudere la gara. Gli ultimi minuti Conte li fa giocare a Llorente e Giovinco che sostituiscono Tevez e Vucinic.

Al 90' Castellini stende Lichsteiner e si fa espellere. La Juve gestisce il vantaggio, si difende con ordine e porta a casa la partita guadagnando i primi tre punti in questo campionato. Vittoria importante, in un campo difficile, per la Vecchia Signora. 

>> LE PAGELLE DI SAMP-JUVE << 

TABELLINO SAMPDORIA-JUVENTUS
Sampdoria (3-5-2):
Da Costa 6,5; Gastaldello 6 (27' st Mustafi 6), Palombo 5,5, Costa 6; De Silvestri 6, Eramo 5,5 (27' st Soriano 6), Krsticic 6, Obiang 6, Berardi 5,5 (37' st Castellini 4); Eder 6, Gabbiadini 6 A disp: Tozzo, Fornasier, Salamon, M.Rodriguez, Gavazzi, Gentsoglou, Wszolek, Sansone, Pozzi. All.: Rossi
Juventus (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6,5, Bonucci 6, Chiellini 5,5; Lichtsteiner 6, Vidal 5,5, Pirlo 6, Pogba 6,5, Asamoah 6,5; Vucinic 5 (42' st Giovinco sv), Tevez 6,5 (42' st Llorente sv). A disp: Storari, Caceres, De Ceglie, Marrone, Ogbonna, Peluso, Isla, Padoin, Matri, Quagliarella. All.: Conte
Marcatori: Tevez (J)
Ammoniti: Eramo (S), Gastaldello (S), Vidal (J), Lichtsteiner  (J), Vucincic (J)
Espulsi: Castellini (S)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento