Globe Soccer Awards, Ronaldo "si consola" dopo il mancato Pallone d'oro

I due premi a Dubai per CR7

Da Dubai doppia consolazione per Cristiano Ronaldo, che si consola con due Globe Soccer Awards, dopo le recenti delusioni per i mancati riconoscimenti in occasione di Pallone d'oro e Fifa Best player (andati entrambi a Modric) e Gol dell'anno Fifa - Puskas Award (andato a Salah). 

Che cosa sono i Globe Soccer Awards

"Globe Soccer" è un appuntamento annuale che dal 2009 è dedicato ai principali operatori del calciomercato, un meeting per operatori del calcio mercato, club, leghe e federazioni. Dal 2010 sono stati istituiti i Globe Soccer Awards, premi speciali dedicati al miglior dirigente e al miglior agente di calciatori dell'anno, ricnoscimenti che si sono poi allargati anche a calciatori e allenatori, oltre che alle squadre. 

I premi vinti da Cristiano

In questa edizione CR7, che aveva vinto il premio di calciatore dell'anno anche nelle due precedenti edizioni, si è aggiudicato due premi: uno come miglior giocatore dell'anno, e uno per il gol più bello del 2018. Il premio per la rete più bella è naturalmente andato a Ronaldo per il gol in rovesciata segnato all'Allianz Stadium con il Real Madrid proprio contro la Juve. Un gol che fece scattare la standing ovation di tutto lo stadio, e che fece pensare a Ronaldo che la Juve sarebbe potuta diventare la sua nuova squadra. 

Tutti i premi del 2018

I Globe Soccer Awards 2018 hanno visto una forte presenza della Juve, non solo con Cristiano Ronaldo. Come miglior dirigente dell'anno è stato infatti premiato Fabio Paratici - proprio per l'operazione di mercato che ha portato il portoghese a Torino. Il premio alla carriera è stato assegnato per i giocatori in attività a Blase Matuidi, mentre a Luis Nazario da Lima - ovvero Ronaldo il Fenomeno - è andato il premio alla carriera per i giocatori ritiratisi. 

Il premio per il miglior agente è andato a Jorge Mendes, procuratore di Cristiano Ronaldo, mentre il premio alla carriera per allenatori è andato a Fabio Capello. Ancora un pizzico di Juve e di Italia nel premio al miglior allenatore dell'anno, andato all'ex giocatore e tecnico bianconero Didier Deschamps, per aver portato la Francia al trionfo nei mondiali. La squadra migliore dell'anno è stato l'Atletico Madrid. 

Infine, l'ex milanista Zvominir Boban ha vinto il "premio alla carriera speciale", mentre per il mondo arabo ci sono stati due premi di categoria: il premio alla carriera del mondo arabo è stato assegnato a Sami Al-Jaber, quello di miglior arbitro del mondo arabo a Mohammed Abdulla Hassan. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento