Sport

Roma-Torino 2-0 | Un rigore dubbio decide il match

Nel primo tempo tante occasioni per i giallorossi che però non riescono a battere Gillet. Nella ripresa Osvaldo su rigore fa 1 a 0 e poi Pjanic chiude i conti

Nel monday night della 13^ giornata di Serie A, tra Roma e Torino finisce 2 a 0. Allo stato Olimpico  va in scena un primo tempo gradevole: la partita, come da copione, l'ha fatta la Roma, che ha sfiora il gol del vantaggio in due occasioni con Osvaldo e Totti. Torino ben registrato in difesa e pronto a ripartire in contropiede. Nella ripresa Pablo Daniel Osvaldo segna grazie ad un rigore dubbio. Nell'occasione Giampiero Ventura viene espulso per proteste. Nel finale c'è gloria anche per Miralem Pjanic

IL MATCH - Zeman rivoluziona il centrocampo schierando Pjanic, Bradley e Florenzi. In difesa ci sono Piris a destra, Balzaretti a sinistra, Marquinhos e Castan centrali, con Goicoechea in porta. In attacco Lamela, Osvaldo e Totti. Ventura ritrova Ogbonna, titolare nel cuore della difesa granata insieme a Glik, con Darmian e D'Ambrosio sugli esterni. A centrocampo Basha e Gazzi a fare legna; davanti Bianchi e Sgrigna, sulle fasce Cerci e Santana a completare il 4-2-4 amato da Ventura. In porta, al solito, c'è Gillet.
 
SUBITO ROMA - Subito Roma in avanti: calcio d'angolo di Totti, lunga manovra offensiva al limite dell'area ma i giallorossi non trovano lo spazio per il tiro. Al 4' Totti dentro per Pjanic, destro del bosniaco sopra la traversa. Dopo 60 secondi gran palla di Pjanic in profondità per Osvaldo, destro di prima di poco sul fondo. Al minuto 9' grande contropiede guidato da Lamela che serve Osvaldo ma l'italo argentino mette il corpo troppo indietro e la sua conclusione finisce alta. La Roma attacca e il Toro si difende con ordine. 
 
TROPPI ERRORI - Al 18' gran destro dal limite di Totti, pallone di poco sul fondo. Altro numero di Lamela che va via a tre giocator sulla destra poi mette al centro per Osvaldo, ma la conclusione al volo dell'attaccante romanista è completamente scentrata. Al 35' destro da fuori di Pjanic, Gillet para. Al 36' splendido contropiede della Roma partito da un pallone recuperato da Bradley: Lamela e Florenzi si scatenano in contropiede, tocco dell'argentino per Florenzi che con il destro dal limite non trova la porta. Troppi errori sotto porta della Roma. 
 
IL TORO C'E'- La squadra di Ventura tiene botta ed è ben organizzata. Contropiede insidiosissimo del Torino al 37': Cerci se ne va in velocità sulla destra e mette al centro un cross per Bianchi, destro dell'attaccante deviato in calcio d'angolo da Goicoechea. La Roma fa la partita ma il Torino è ben messo in campo nonostante qualche errore in fase di impostazione. Finisce così, sullo 0 a 0 il primo tempo. E' la prima volta che la Roma viene fermata su questo punteggio nei primi 45 minuti di gara.  
 
SECONDO TEMPO - Si riparte senza cambi con la Roma che attacca verso la curva Sud e il Torino sempre pronto al contropiede. Gli ospiti ci provano al 6' con un sinistro a giro di Cerci, Goicoechea blocca. I giallorossi però dominano il primo quarto d'ora della ripresa. Al minuto 8 Totti impegna Gillet, poi ci pensa Glik a rimpallare una bella conclusione del numero 10 della Roma. All'undicesimo Sgrigna cade in area sul leggero contatto con Pjanic e Piris, l'arbitro lo ammonisce per simulazione. Un leggero contatto c'è, ma l'attaccante ''sviene'' in area e l'arbitro non si fa ingannare. Al 14' girata di Osvaldo in un fazzoletto di campo, sinistro forte ma centrale, Gillet para a terra.
 
SQUADRE LUNGHE - La partita sale di ritmo, gli errori aumentano ma lo spettacolo ne giova. Al 16' Gazzi, da calcio d'angolo, ci prova ma Goicoechea è attento. Zeman cambia qualcosa. Fuori Totti e Florenzi, e dentro Destro e Marquinho. Corsa, cross e percussioni. La Roma ci prova in tutti i modi ma il fortino eretto dalla squadra di Ventura non sembra cedere grazie anche ad un'ottima prova di Glik e Ogbonna sempre vicini. Primo cambio per i granata: fuori Sgrigna e dentro Sansone.
 
LA SVOLTA - Al 24' Marquinho sgattaiola a Ogbonna. Il brasiliano va giù, l'arbitro non fischia ma il giudice di porta Calvarese decreta il penalty. Rigore dubbio, ma come diceva Boskov, ''rigore è quando arbitro fischia''. Dal dischetto Osvaldo, con tutta la calma del mondo, spiazza Gillet e porta avanti la Roma. Gol del peggiore in campo. Ventura non la prende bene, protesta, e viene espulso. Bel pallone di Pjanic per Destro, che si porta il pallone sul sinistro e sbaglia il tiro. Cambio nel Toro: fuori Santana e dentro Verdi. 
 
COLPO DA KO - Al 33' Bianchi ha una palla buona e cerca la magia da posizione impossibile ma senza fortuna. Al 35' verticalizzazione di Marquinho per Destro, sinistro di prima e pallone di poco sul fondo. Pallone in area per Pjanic che con un gran pallone innesca Lamela, ma l'argentino si ritrova il pallone troppo sotto e conclude male. Al 39' destro dal limite di Osvaldo, conclusione centrale, Gillet para in due tempi. Ultimo cambio per il Toro: fuori Cerci e dentro Diop. Al 41' però Pjanic chiude i conti, batte Gillet e firma il 2 a 0. Finisce così. Vince la Roma 2 a 0.
 

>> LE PAGELLE DEL MATCH <<

 
TABELLINO ROMA-TORINO 2-0
Roma (4-3-3): Goicoechea; Piris, Marquinhos, Castan, Balzaretti; Pjanic, Bradley, Florenzi 6,5 (20' st Marquinho); Lamela, Osvaldo, Totti 6,5 (19' st Destro). A disp.: Lobont, Svedkauskas, Dodò, Romagnoli, Perrotta, Lopez. All.: Zeman
Torino (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Ogbonna, D'Ambrosio; Basha, Gazzi; Cerci 5,5 (40' st Diop), Bianchi, Sgrigna 5 (23' st Sansone), Santana 5 (32' st Verdi). A disp.: L. Gomis, Rodriguez, Di Cesare, Agostini, Brighi, Birsa. All.: Ventura
Arbitro: Guida
Marcatori: 26' st rig. Osvaldo, 41' st Pjanic
Ammoniti: Bianchi, Sgrigna, Ogbonna (T), Piris, Lamela, Pjanic (R)
Espulsi: 28' st Ventura (T) per proteste
 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Torino 2-0 | Un rigore dubbio decide il match

TorinoToday è in caricamento