menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I voti di Roma-Juventus, i migliori e i peggiori

Perde malamente la Juve il super-classico di oggi con una Roma davvero in grande condizione. Rinunciatari per larghi tratti della gara, i bianconeri si svegliano solo nei minuti finali: occorre voltare pagina al più presto, le cose possono solo migliorare da qui in poi per Buffon e compagni.

Roma: Szczesny 7; Florenzi 6,5  De Rossi 7, Manolas 6, Digne 7; Nainggolan 7, Keita 6, Pjanic 8; Salah 6,5 (dal 32' s.t. Iturbe sv), Dzeko 6,5 (dal 49' s.t. Ibarbo sv), Iago Falque 6,5 (dal 44' s.t. Ljajic sv). In panchina: De Sanctis, Torosidis, Maicon, Gyomber, Castan, Capradossi, Paredes, Ucan, Anocic, Gervinho, Totti. All. Garcia

Juventus: Buffon 7; Caceres 6, Bonucci 6, Chiellini 6; Lichtsteiner 5 (dal 72° Pereyra 6,5), Sturaro 5, Padoin 5 (dal 75° Cuadrado sv), Pogba 5,5 Evra 5; Dybala 6,5 Mandzukic 5 (dal 62° Morata 5,5). In panchina: Neto, Rubinho, Barzagli, Alex Sandro, Rugani, Vitale, Zaza. All. Allegri

TOP

Buffon - monumentale. Il portierone bianconero si oppone da campione in un paio di occasioni, mirabile soprattutto la parata su Nainggolan a metà ripresa. Nulla può sui due gol subiti: Gigi è semmpre una garanzia.

Dybala - sgusciante. L'argentino non si vede per i primi venti minuti, poi si batte isolato fra centrocampo e attacco. Cresce nella ripresa, cerca di rendersi utile e trova il gol con precisione chirurgica riaprendo la partita.

Pereyra - tatticamente intelligente. Entra a gara quasi compromessa e si distingue subito per grinta ec apacità di farsi trovare dai compagni, creando grandi grattacapi alla Roma. Suo l'assist per Dybala: ma perchè Allegri non lo ha messo prima?

FLOP

Padoin - Inutile. Simone non contrasta, non recupera palloni, sempre saltato da qualsiasi avversario. Allegri sbaglia di grosso se lo vede come erede di Pirlo, non ha la stoffa del regista.

Evra - Involuto. L'età comincia a farsi sentire, slla fascia non incide quasi mai e, quel che è peggio, lascia la squadra in dieci beccandosi due cartellini in 4 minuti.

Sturaro - Acerbo. Protagonista anche lui in negativo del crollo verticale bianconero a centrocampo, gli avversari gli sfrecciano da tutte le parti senza che lui trovi qualche contromisura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento