Sport

Roma-Juventus 0-2 | Orgoglio bianconero, giallorossi ko

I bianconeri, nonostante le numerose assenze, hanno battuto 2-0 i giallorossi all'Olimpico: di Krasic e Matri le reti che permettono alla squadra di Delneri di avvicinare il sesto posto che vale l'Europa League

Il posticipo della trentunesima giornata di campionato tra Roma e Juventus si apre con la sorpresa delle defezione di Gigi Buffon, fermato da qualche linea di febbre. Del Neri rimedia con Storari tra i pali che nel primo tempo non fa rimpiangere il numero uno bianconero. Rispettando quasi interamente i pronostici, Montella ha scelto un 4-2-3-1 inserendo Menez dal primo minuto, alle spalle di Totti, con Vucinic dall’altra parte e Perrotta a cercare gli inserimenti. Primo tempo abbastanza equilibrato con un avvio di gara a ritmo altissimo e un pizzico di Roma in più nel finale. I giallorossi si rendono subito pericolosi con Vucinic che buca centralmente la difesa avversaria e scaglia un sinistro potente, sul quale Storari non si fa sorprendere e con la mano devia in angolo. Il portiere bianconero che contro la Roma compie sempre ottime prestazioni, salva la sua porta prima su un sinistro al volo di Totti intorno alla mezz’ora, poi su una bomba sganciata dalla lunga distanza da Daniele De Rossi. Allo scadere del recupero Matri impegna per la prima volta Doni che si fa trovare preparato.

La seconda frazione di gara si apre con le sostituzioni di Motta e Mexes, quest’ultimo fermato da un problema muscolare ha tentato di riprendere la gara ma non ce l’ha fatta e al 5’ della ripresa viene sostituito da Cassetti che va a prendersi il suo posto da esterno permettendo a Burdisso di giocare nel ruolo che gli è più congeniali. Al 14’ Krasic, pescato solo-solo in area di rigore da Grosso segna il gol del vantaggio bianconero. Nulla può Doni sul sinistro dello juventino. Menez sfiora il pareggio, quindici minuti più tardi, colpendo l’incrocio dei pali difesi da Storari. Montella cambia qualcosa fuori Vucinic e Perrotta per Borriello e Taddei. Non passano neanche sessanta secondi e Matri raddoppia al 30’ tutto solo davanti a Doni. Gol subito da una dormita di Juan che tarda a far partire la trappola del fuorigioco. I giallorossi soffrono e commettono i soliti errori sugli ultimi tocchi, spesso lenti, e facilmente intercettabili dagli avversari che ripartono in contropiede. Al 40’ Pizarro pesca Totti di testa davanti Storari, il capitano giallorosso fa sponda per l’inserimento di De Rossi che sbaglia completamente il colpo finale spedendo la sfera oltre la traversa. Il guardalinee aveva comunque decretato posizione irregolare di capitan futuro. Finisce così sullo 0 a 2 il big match dell’Olimpico, con una Roma che perde un’occasione clamorosa per avvicinare la zona Champions, viste anche le sconfitte di Lazio e Udinese.

TOP & FLOP

TOP

Mexes: il francese gioca solo un tempo, il primo, ma dimostra di essere maturato molto in questa stagione. Philippe è attento a chiudere e anticipare gli avversari juventini, soprattutto Matri. Quando può sale ad accompagnare le giocate dei suoi compagni. Vuole restare in campo anche se ha un affaticamento muscolare che lo fa zoppicare. Esce poco dopo l’inizio del secondo tempo lasciando la difesa nelle mani di Juan e Burdisso.

Doni: il portiere giallorosso non è colpevole sui gol subiti. Lui quando può si fa trovare sempre pronto e attento, bella la parata su Matri durante la prima frazione di gioco.

FLOP

Vucinic: il numero 9 giallorosso gioca un primo tempo discreto servendo bene i compagni di reparto e sfiorando il gol del vantaggio, poi cala completamente nella seconda frazione di gioco e Montella lo sostituisce con Boriello.

Juan: il difensore giallorosso non vive la sua stagione migliore. A tratti lucido a tratti addormentato il numero 4 è complice degli avversari nel gol del raddoppio. Juan infatti tarda a salire e non s’innesca la trappola del fuorigioco tenendo Matri in posizione regolare.

IL TABELLINO

Roma: Doni 6.5; Burdisso 6; Juan 5; Mexes 6 (5’st Cassetti); Riise 5; De Rossi 5.5; Pizarro 5.5; Perrotta 5 (29’st Borriello sv); Vucinic 5.5 (29’st Taddei sv); Totti 5.5. A disposizione: Lobont; Castellini; Brighi; Simplicio. Allenatore: Montella

Juventus: Storari 7.5; Motta 6 (1’st Grygera 6); Barzagli 6.5; Bonucci 6; Grosso 7(36’st Sorensen); Aquilani 6.5; Melo 6; Marchisio 6; Krasic 6.5 (41’st Salihamidizic); Matri 6.5; Pepe 5.5. A disposizione: Manninger; Toni; Giandonato; Libertazzi. Allenatore: Del Neri

Arbitro: Rocchi

Marcatori: 14’st Krasic, 30’ Matri


Ammoniti: 25’pt (J); 31’pt Pizarro (R); 21’st Marchisio (J)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Juventus 0-2 | Orgoglio bianconero, giallorossi ko

TorinoToday è in caricamento