Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Nuova maglia Juventus 2013. Show del presidente Agnelli

Parte la stagione della Juventus campione d'Italia. I giocatori bianconeri domani inizieranno il ritiro a Chatillon/Saint Vincent. Nella tarda mattinata allo Juventus Stadium presentate le nuove maglie

La Juventus è pronta a ripartire. I Campioni d'Italia si sono ritrovati a Torino e hanno sostenuto le visite mediche di rito.Una mattinata molto intensa per i giocatori ed i vertici della società. A Gate A dello Juventus Stadium, il presidente Andrea Agnelli, la dirigenza e la squadra ha presentato le nuove maglie della stagione 2012-2013. Domani, i giocatori, partiranno per il ritiro di Chatillon. La presentazione delle nuove maglie della Juventus, nella Sala Gianni e Umberto Agnelli, vedrà come "modelli" scelti per indossare le nuove divise Vucinic, Vidal, Marrone, Quagliarella e il nuovo acquisto Asamoah. 

Al Centro di Medicina dello Sport di Torino, all'interno dello Stadio Olimpico sono sfilati tutti i giocatori. Il primo è stato Simone Pepe poi Fabio Quagliarella le ha terminate da pochissimo. C'era anche Reto Ziegler, il terzino svizzero rientrato dal prestito al Fenerbahce e destinato comunque a lasciare la Vecchia Signora. Il gruppo bianconero è naturalmente dimezzato, alla luce delle assenze degli otto Nazionali, ma non solo.
 
La società, infatti, ha concesso ulteriori giorni di vacanza anche a quei giocatori al centro di trattative di mercato: Felipe Melo, Krasic, Martinez, Iaquinta e Pazienza. Loro sosterranno le visite nei prossimi giorni, a meno che non dovessero accasarsi altrove in tempi brevi. Quando rientreranno dalle vacanze, tuttavia, non raggiungeranno il gruppo a Chatillon, ma lavoreranno a Vinovo. Ma c'è anche un altro grande assente: un certo Alessandro Del Piero.
 
 
SHOW DI AGNELLI - Presente anche il presidente Andrea Agnelli: "Buongiorno a tutti e ben ritrovati qua allo Juventus Stadium, quello che abbiamo ribattezzato l'anno scorso 'Lo stadio che cambia il calcio'. Di questi tempi, l'anno scorso, invece di vedere un video così emozionale, quanti avrebbero creduto che questa annatasarebbe finita così, poi li devo cercare, perchè le previsioni a inizio anno non erano così ottime rosee. Lo Juventus Stadium è un progetto sul quale abbiamo creduto fortissimamente, che nasce da lontano e abbiamo visto realizzato. Un impianto capace di vivere sette giorni su sette. Le attività che sono state svolte qui da ottobre ad oggi lo testimoniano, sono stati svolti circa 60 eventi. Abbiamo lanciato recentemente il museo. Museo e visite allo stadio che hanno raggiunto nel giro di sei mesi 70000 visite, quindi un qualcosa di impensabile fino a un anno fa".
 
Il numero uno della Juventus lancia bordate al calcio che conta: "Non abbiamo messo 3 stelle sulla maglia perché non riconosciamo alla Federazione Italiana Giuoco Calcio il modo di contare gli Scudetti. Grazie alla Nike, allora, abbiamo deciso di mettere la scritta '30 sul campo'. Questa maglia nasce da lontano. Ci siamo chiesti come rappresentare i 30 scudetti e le tre stelle e ho sempre detto che la Juve ha rispettato le decisioni della giustizia sportiva allora. Sono emersi dei fatti nuovi, si è deciso di non decidere e da lì sono partite delle azioni legali per una questione di dignità. Noi contiamo e arriviamo a 30, la Lega a 28. Detto questo non possiamo dimenticare il momento difficile in cui viviamo. È normale che ci sia uno scambio di opinioni con Coni, Federazione e Lega. Sulla Lega c'è una cosa che mi dà fastidio. Sentire i commenti che affermano 'in Lega non succede niente' mi danno fastidio. Bisogna cambiare il calcio e lo sport italiano".
 
I GIOCATORI -  Sale sul palco il neo acquisto Asamoah con la divisa da trasferta, già presentata nelle scorse settimane. Maglia, calzoncini e calzettoni neri, con la scritta Jeep nera, su sfondo bianco: "Ho scelto la maglia numero 22". Ci sono anche Quagliarella e Marrone. L'attaccante napoletanto: "Se girerò per Chatillon con questo abbigliamento?  No, andremo a letto presto, perchè secondo me il mister ci ammazza. E' quella la preoccupazione. Come va il peso? Bene, bene". Il centrocampista commenta così: "Come sto? Bene. Questa tenuta d'allenamento la indosseremo spesso a Chatillon? Sì, ci tocca. Mi sento a mio agio, è leggera. Non vedo l'ora di iniziare. Se rivinciamo lo scudetto quest'anno?  E' difficile ripetersi ma ce la metteremo tutta". Presenti anche Mirko Vucinic e Arturo Vidal con le nuove maglie bianconere. Il montenegrino: "Bellissimo portare lo scudetto sul petto. E' stato un anno splendido e poche squadre hanno fatto quello che abbiamo fatto noi. Speriamo di portare il tricolore più a lungo possibile".
 
 
 
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova maglia Juventus 2013. Show del presidente Agnelli

TorinoToday è in caricamento