Sport

Maradona è morto: lo shock dei tifosi e il saluto di Lapo, Del Piero, CR7 e Rincon

Tra i primi a rendergli omaggio Lapo Elkann: "Ci prendevano in giro, ma tu eri un mio amico vero"

Diego Armando Maradona è morto oggi, all'età di  60 anni. La notizia ha fatto immediatamente il giro del mondo, lasciando un senso di profonda tristezza in milioni, miliardi di persone che amano il calcio. El Pibe de Oro è mancato per un attacco cardiorespiratorio a casa sua, in Argentina. Pochi mesi fa aveva contratto il Covid-19.

Maradona è stato secondo molti il più grande calciatore della storia, e il suo valore è stato universalmente riconosciuto dai suoi tifosi, ma anche da avversari e tifosi di altre squadre.

Il cordoglio del mondo del calcio coinvolge anche Torino e Juventus, squadre che tra gli anni '80 e l'inizio dei '90 hanno avuto la sfoertuna e l'onore di affrontarlo ai tempi del Napoli, spesso chinando il capo davanti alle sue straordinarie giocate. 

Come quando, nel novembre 1985, segnò un gol alla Juve su punizione da dentro l'area, con la barriera a pochi passi. Questo il video di quella strepitosa esecuzione

Voci di calciomercato, più o meno leggendarie, dicono che Maradona rischiò persino di vestire la casacca della Juventus, prima di approdare al Napoli. Così non è stato, ma anche solo vederlo come avversario era un piacere per chiunque amasse il calcio. 

Di Maradona circola una frase riferita proprio alla Juve: "Forse, se fossi finito alla Juventus avrei avuto una carriera più lunga, tranquilla e vincente. Non rimpiango nulla, ma per quel club ho sempre avuto ammirazione e rispetto". 

In questo video invece è possibile rivivere "il gol del secolo" che Maradona segnò contro l'Inghilterra nel 1986, con la telecronaca originale di Hugo Morales. 

Le reazioni da Juve e Toro

Tra i primi a pubblicare un saluto a Diego Armando Maradona c'è Lapo Elkann

"Sul web vedevo spesso la mia foto con Maradona. Era per prenderci in giro per le nostre dipendenze. Loro però non sapevano che io ero Onorato di stare vicino a Diego perché era un mio VERO AMICO. Mi manchi già Leggenda dal cuore d’ORO . Sei e rimarrai il mio n1. #Eterno10" ha scritto Lapo. 

Arriva anche il saluto di  Alex Del Piero che, su Instagram, ricorda una celebre frase di Diego Armando Maradona: " Se stessi con un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci". "Buon viaggio Diego!" Aggiunge l'ex capitano della Juventus.

Anche Cristiano Ronaldo ha ricordato Maradona con un post su Instagram: "Oggi dico addio a un amico e il mondo dice addio a un genio eterno. Uno dei migliori di tutti i tempi. Un mago ineguagliabile. Se ne va troppo presto, ma lascia un'eredità senza limiti e un vuoto che non sarà mai riempito. Riposa in pace, fuoriclasse. Non sarai mai dimenticato.

Dal Toro, il saluto del venezuelano Tomas Rincòn.

rincon maradona-2

La clamorosa punizione di Maradona del 1985 è stata condivisa come omaggio anche dalla Juventus sul proprio profilo Twitter

Mentre il Toro ha pubblicato una foto che ritrae Maradona insieme a Massimo Crippa e la scritta: "Il tuo calcio era poesia. Buon viaggio Diego Maradona"

E anche la sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha omaggiato la scomparsa del grande campione, citando Darwin Pastorin.

"Il più grande campione che ho visto giocare è Diego Armando Maradona. 
Credimi, figlio mio, non esisterà mai più, nei secoli dei secoli, un altro come lui. 
Ha fatto dell'imperfezione la perfezione. 
Piccolo, gonfio, dedito ad albe stanche, svogliate e sbagliate, vittima di falsi amici e della volontà di andare oltre ogni regola, Maradona ha trasformato un semplicissimo pallone di cuoio in uno scrigno di bellezza.“ 

Darwin Pastorin
da Lettera a mio figlio sul calcio

Maradona: unico, ineguagliabile, eterno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maradona è morto: lo shock dei tifosi e il saluto di Lapo, Del Piero, CR7 e Rincon

TorinoToday è in caricamento