Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport Vallette / Corso Gaetano Scirea

Locatelli: la Juve è il desiderio che esprimevo da bambino. La foto che lo dimostra

L'immagine

"Juve. Storia Di Un Grande Amore. Il mio sogno da Bambino. IL desiderio che esprimevo al soffio di ogni candelina. Juve ci sono. Finalmente". Con queste parole pubblicate sul suo profilo Instagram, Manuel Locatelli ha espresso la sua felicità per il passaggio alla Juventus, dichiarando di aver realizzato il sogno che aveva da piccolo.

Una dichiarazione d'amore che ha scatenato diverse polemiche, e soprattutto molte ironie da parte di chi ha accusato il 23enne centrocampista di opportunismo, di avere cioè detto una frase di circostanza, di quelle che i calciatori dicono troppo spesso quando arrivano in una nuova squadra.

Ma stavolta ci sono le "prove" che quello che ha detto il neo acquisto juventino corrisponde alla verità. A fornirle è stato Mattia Locatelli, fratello di Manuel, che sul proprio account Instagram ha condiviso una foto in cui Manuel indossa una maglia celebrativa del 27esimo scudetto vinto dalla Juve nel 2003, l'anno in cui la Juve perse la finale di Champions League proprio contro il Milan, il club che ha lanciato Locatelli.

Tredici anni dopo, Locatelli segnò il gol decisivo in un Milan-Juve 1-0: nella conferenza di presentazione alla Juve, Locatelli ha dichiarato che in quell'occasione sua nonna, juventina come tutta la famiglia, gli fece i complimenti ma disse anche che il gol annullato a Pjanic era regolare. 

Ecco la foto di Manuel Locatelli che a cinque anni indossa la maglia celebrativa del 27esimo scudetto della Juve.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Locatelli: la Juve è il desiderio che esprimevo da bambino. La foto che lo dimostra

TorinoToday è in caricamento