Sport Vallette / Corso Gaetano Scirea, 50

Juventus Sampdoria 5-0: i bianconeri suggellano il quinquennio con un'altra manita

Con il risultato che riassume il campionato italiano negli ultimi cinque anni, la Juve abbatte una Samp mai in partita

La Juventus vince 5-0 contro la Sampdoria nell'ultima partita del campionato che ha assegnato il quinto scudetto consecutivo alla Vecchia Signora. Un risultato all'insegna quasi ossessiva del numero 5, in una gara che non ha mai avuto molto da dire sul piano della sfida tra due squadre.

Cinque minuti e già arriva il primo gol, dopo un avvio in realtà non brillantissimo. E così al primo affondo, Dybala su punizione mette dentro un cross lungo su cui arriva Patrice Evra che la mette dentro e si fa perdonare un altro po' per non averla spazzata al 90' a Monaco. Neanche un quarto d'ora per chiuderla: Skriniar stende Mandzukic e viene espulso, Dybala dal dischetto la manda all'angolino.

Il resto del primo tempo è un tranquillo allenamento contro una squadra che non ha (più) stimoli, e così fioccano le occasioni: tra tutti il più accanito è Lichtsteiner, che ci prova più volte ma al massimo centra l'incrocio dei pali con un colpo di testa da attaccante vero.

E invece il tris è ancora della Joya, che prima ha uno spunto personale propiziato da un doppio numero eccezionale ai danni dei malcapitati difensori blucerchiati ma manda fuori, poi un minuto dopo aggiusta la mira e firma la doppietta al 37', seguito al 41' dalla traversa del gemello diverso Pogba.

Il secondo tempo è un allenamento ancor più blando, e la cronaca perde sostanzialmente di interesse. Il pensiero va alle statistiche, ai 91 punti secondo miglior risultato di sempre per la Juve (e terzo nella storia della serie A), al gol che si sarebbe potuto evitare a Verona per migliorare e non “solo” eguagliare quello del 2012 (20). Ma a proposito di statistiche, nel quarto d'ora finale il risultato cambia ancora: Chiellini prima con una sventola di sinistro che fa sorridere i compagni; Bonucci dopo su azione d'angolo e deviazione di testa di Dybala sul piede del difensore.

E così, con una superiorità quasi perfida, la Juventus suggella il quinto scudetto consecutivo con un 5-0 che riassume gli ultimi cinque anni del calcio italiano.

Juventus (3-5-2): Neto, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pereyra (20'st Sturaro), Hernanes, Pogba, Evra; Dybala (22'st Morata), Mandzukic (30'st Zaza). All. Allegri.

Sampdoria (3-4-2-1): Brignoli; Diakitè, Silvestre, Skriniar; Sala (10'st Ranocchia), Krsticic, Barreto, Dodò; Alvarez, Correa (30'st Soriano); Quagliarella (40'st Ponce). All. Montella.

RETI: 5' Evra, 15' (rig.) e 37' Dybala, 32'st Chiellini, 39'st Bonucci.

(Foto dal profilo Twitter della Juventus F.C.)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus Sampdoria 5-0: i bianconeri suggellano il quinquennio con un'altra manita

TorinoToday è in caricamento