Sabato, 18 Settembre 2021
Sport

Juventus-Roma 4-0 | Poker servito per lo strappo tricolore

Dopo la spettacolare doppietta di Vidal, Pirlo ribatte in gol un rigore che Curci gli aveva parato. Roma in 10 per l'espulsione del portiere Stekelenburg. Ad inizio ripresa gol di Marchisio. Brutta figura per la Roma

Nel posticipo della 34esima giornata di Serie A la Juventus dà lo strappo decisivo allo Scudetto mentre la Roma dà l'addio alla Chammpions League. Allo Juventus Stadium la squadra di Antonio Conte vince per 4 a 0 contro la 'Rometta' di Luis Enrique che fa sfoggio dell'ennesima prova negativa della stagione. E' Arturo Vidal, con una doppietta in 8 minuti, a indirizzare subito un match che viene chiuso al 26' quando l'arbitro Bergonzi espelle severamente Marteen Stekelenburg assegnando un rigore ai padroni che casa che Andrea Pirlo sbaglia ma sulla ribattuta fa 3 a 0. Ad inizio ripresa è Claudio Marchisio a chiudere i giochi. Juventus a più 4 dal Milan, Roma ferma a quota 50 a meno 5 dal terzo posto sempre più lontano.

LE PAGELLE DEL MATCH

IL MATCH - Prima del via, un minuto di silenzio per la scomparsa di Piermario Morosini: splendida l'idea delle due squadre, che per il minuto di raccoglimento si sono strette in un abbraccio unico con i calciatori mischiati fra loro. La Juventus parte subito alla grande e nel giro di 8 minuti fa due gol. Al 4' Vucinic attira su di sè tutta la difesa romanista poi apre a sinistra su De Ceglie, cross basso al centro dove Vidal, tutto solo, batte Stekelenburg. Passano 4 minuti e la Juve raddoppia: Vucinic apre sulla destra per Vidal, diagonale destro imprendibile per Stekelenburg per il 2 a 0. Magagne a non finire nella difesa della Roma, che non è esente da colpe in entrambi i gol bianconeri. Al 26' altro episodio chiave: Vucinic in profondità per Marchisio che supera Stekelenburg, il portiere gli tocca la gamba e lo atterra. Per Bergonzi è rigore (giusto) e espulsione (sbagliata). Luis Enrique inserisce allora Curci al posto di Borini. Dal dischetto va Pirlo, Curci respinge ma l'ex centrocampista del Milan recupera il tap-in e fa 3 a 0. 

Non ci sono state sostituzioni nel corso dell'intervallo. La Juve ricomincia subito bene con Marchisio e Vucinic che nei primi 4 minuti vanno due volte al tiro. Adesso il ritmo è molto blando e la Roma non ha la forza per reagire. Al 6' Vucinic accarezza per Marchisio che con il destro infila Curci: 4 a 0. Girandole di cambi da una e dall'altra parte che riempiono un match che ormai non ha più nulla da dire. Al 26' Marchisio s'inserisce in area, supera Kjaer e spara il sinistro, bravo Curci che para a terra. E' l'ultima emozione: 4 a 0. Game, set & match.

SPUTO DI LAMELA A LICHTSTEINER

TABELLINO - JUVENTUS-ROMA 4-0
Juventus (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6, Bonucci 6,5, Chiellini 6,5; Lichtsteiner 6,5, Vidal 7,5, Pirlo 7, Marchisio 7, De Ceglie 6; Quagliarella 6,5 (16 st' Del Piero 6), Vucinic 7,5 (12' st Borriello 6). A disp.: Storari, Caceres, Giaccherini, Pepe, Matri. All.: Conte 7
Roma (4-3-1-2): Stekelenburg 5; Rosi 5, Kjaer 5, De Rossi 5, Josè Angel 4; Perrotta 5, Gago 6, Marquinho 5,5; Pjanic 5,5; Borini 5 (28' Curci 6), Osvaldo 5 (12' st Bojan 5). A disp.: Taddei, Heinze,Greco, Lamela, Totti. All.: Luis Enrique 3
Arbitro: Bergonzi
Marcatori: 4' e 8' Vidal, 29' Pirlo, 7' st Marchisio (J)
Ammoniti: Quagliarella (J)
Espulsi: Stekelenburg (R)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Roma 4-0 | Poker servito per lo strappo tricolore

TorinoToday è in caricamento