Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Juventus-Real Madrid 2-2 | Orgoglio bianconero. Il Copenaghen batte il Gala

La partita viene sbloccata da Vidal su rigore. Cristiano Ronaldo pareggia in avvio di ripresa e Bale la ribalta. Llorente non ci sta e pareggia. Il Copenaghen ferma il Galatasay

La Juventus pareggia 2 a 2 contro il Real Madrid, nella quarta giornata di Champions League. Dopo un avvio di primo tempo un po' timido, i bianconeri alzano il ritmo e passano con Arturo Vidal che realizza un calcio di rigore. Cristiano Ronaldo, sempre lui, pareggia avvio di ripresa. Poco dopo Gareth Bale ribalta tutto e porta avanti i Blancos. La Vecchia Signora è viva e pareggia con Fernando Llorente. Finisce così. Un punto per la Juve, un punto preso sul Galatasary fermato dal Copenaghen.

CURIOSITA' - Juve e Real si sono affrontate 15 volte in totale, sempre in Coppa dei Campioni. Il fattore campo è stato decisivo: il bilancio casalingo delle merengues è di cinque vittorie e due sconfitte, contro cinque vittorie e una sconfitta dei bianconeri. L'ultimo confronto diretto risale alla fase a gironi del 2008/09, quando la Juventus ha vinto sia in casa che fuori. La Juve ha vinto 2-1 a Torino, quando Alessandro Del Piero e Amauri sono andati in gol prima della rete di Ruud van Nistelrooy. Due i diffidati: Arturo Vidal e Luka Modric. 

PRIMO TEMPO - Lo Juventus Stadium è una bolgia. Al 9' Cristiano Ronaldo con un'accelerazione delle sue ha la meglio su Asamoah e prova un diagonale che finisce fuori di pochissimo. Il pubblico incita i bianconeri al coro "chi non salta non ci crede". Al 17' Pirlo inventa per Tevez. L'argentino vede Pogba che mette in mezzo uno splendido pallone sul quale Pepe, nel tentativo di anticipare Llorente devia in porta. Provvidenziale l'intervento di Casillas ad evitare il clamoroso autogol. 

La Juve cresce. Pirlo scucchiaia per Tevez che manca di poco all'appuntamento. Al 28' tipartenza eianconera con Tevez che dalla sinistra calibra un traversone dove trova sull'out opposto Marchisio. Il Principino incorna e trova la grande risposta di piede di Casillas. Tevez illumina per Caceres. Traversone dell'uruguayano per Llorente che cade in area, ma non c'è alcun contatto con i difensori madrileni. Ancora Juve vicina al gol al 32'. Bonucci splendido a scucchiaiare per Vidal. Il cileno arpiona, perde il pallone, lo recupera e tira: Casillas para.

Si vede per la prima volta Gareth Bale: il gallese riceve da Benzema e prova la conclusione dalla distanza, ma il tiro è impreciso. Al 35' Vidal ruba palla a Modric e serve Pogba. Il croato tenta di riconquistare il pallone stendendo da dietro il gigante francese: ammonito. Salterà la prossima. Al 37' Tevez per Pogba, tiro a giro del francese ma palla fuori. Al 41' Tevez per Pogba che in area viene steso da Varane. Rigore e giallo per il francese.

Ottima esecuzione dal dischetto di Arturo Vidal. Il cileno la mette nel sette alla sinistra di Casillas, che intuisce ma non ci arriva. Juventus in vantaggio meritatamente. Al 45' Marcelo dalla sinistra mette in mezzo e trova Cristiano Ronaldo. Il portoghese è ostacolato da Benzema ma prova la conclusione e manda fuori incredibilmente. Finisce così un bel primo tempo giocato dalla Juve.  

SECONDO TEMPO - Al 47' Benzema vince un rimpallo e serve Bale. Il tiro del gallese finisce fuori. Errore clamoroso di Martin Caceres. L'uruguayano fa uno sciagurato retropassaggio che si rivela un assist di Benzema. Il franco-algerino vede l'inserimento di Cristiano Ronaldo e serve il portoghese che in area ha il tempo di aggiustare la mira e superare con un rasoterra Buffon. Al 58' Pogba dalla sinistra trova Marchisio che conclude a botta sicura e trova l'incredibile risposta di Casillas; palla ancora a Marchisio che ribatte e stavolta supera il portiere, ma trova Pepe che salva sulla linea.

Gol mangiato, gol fatto. Per il Real. A sorpresa Gareth Bale gela lo stadio al 61'. Marcelo dalla sua area lancia lungo e trova Cristiano Ronaldo che arpiona il pallone, segue il movimento di Bale sulla destra e lo serve. Il gallese è libero dalla marcatura di Asamoah e dal limite dell'area si porta la palla sul sinistro e scarica un violento rasoterra che gonfia la rete. La Juve è viva, vivissima e pareggia con Llorente al 65'.

Martin Caceres si riscatta con un cross calibratissimo dalla destra che trova la testa di Llorente. Lo spagnolo anticipa Varane e indirizza il pallone sul palo più lontano: partita di nuovo in parità. E' 2 a 2. Lo Juventus Stadium esplode. Partita stupenda. Al 66'  Xabi Alonso verticalizza per Benzema che sfonda in area e prova a concludere mandando il pallone fuori di pochissimo. Ancelotti cambia: Illarramendi e Di Maria proprio per Xabi Alonso e Bale. Si rivede Tevez al 78'. L'argentino, nullo nel secondo tempo, riceve da Pirlo, si accentra e dal limite scarica un tiro violento sul quale interviene di pugno Casillas.

Altri cambi. Jesé per Benzema. Nella Juve, invece, Conte mette Quagliarella per Tevez. Subito l'attaccante napoletano ha una palla buona: si gira in fazzoletto ma Casillas è attento. Altro cambio nella Juve. Conte inserisce Giovinco per un generoso Llorente. Duettano proprio i due neo entrati: tira Quagliarella ma Casillas è ben piazzato. Finisce così. Un punto, contro i fenomeni del Real Madrid, per la Juve.

TABELLINO E PAGELLE
JUVENTUS (4-3-3):
Buffon 6; Caceres 5,5, Barzagli 6, Bonucci 5,5, Asamoah 6; Vidal 6,5, Pirlo 6, Pogba 6,5; Marchisio 6, Llorente 6,5 (87' Giovinco sv), Tevez 5,5 (80' Quagliarella 6). A disposizione: Storari, Ogbonna, De Ceglie, Padoin, Isla. Allenatore: Antonio Conte.
REAL MADRID (4-3-3): Casillas 6,5; Sergio Ramos 6,5, Varane 5, Pepe 6, Marcelo 5,5; Khedira 5,5, Xabi Alonso 6 (70' Illarramendi 6), Modric 6; Bale 6,5 (75' Di Maria 6), Benzema 5 (80' st Jesé sv), C. Ronaldo 7. A disposizione: Diego López, Carvajal, Arbeloa, Isco. Allenatore: Carlo Ancelotti. 
Marcatori: Vidal (J), Cristiano Ronaldo (R), Bale (R), Llorente (J)
Ammoniti: Modric (R), Pirlo (J); Varane (J), Bonucci (J)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Real Madrid 2-2 | Orgoglio bianconero. Il Copenaghen batte il Gala

TorinoToday è in caricamento