rotate-mobile
Sport

Juventus-Parma 4-1 | La Vecchia Signora serve il poker

Una bella Juve fa il suo esordio nel nuovo stadio e con i gol di Lichsteiner, Pepe, Vidal e Marchisio stende un piccolo Parma che va in rete solo al novantesimo con Giovinco su rigore. Nel finale espulso De Ceglie

Lo slittamento del campionato ha regalato alla Juventus la possibilità di fare il suo esordio casalingo nel nuovo modernissimo stadio di proprietà e con gli spalti a ridosso del campo potrà. Un impianto che, come Del Piero auspica, potrà e dovrà fornire una carica aggiuntiva alla squadra, quantificabile, e sono sempre parole del capitano juventino, in una decina di punti. La Vecchia Signora ascolta il suo capitano, serve il poker e schianta un piccolo Parma. Pirlo e Marchisio in mediana dettano legge, Pepe e Lichsteiner a destra corrono per quattro e i neo entrati Vucinic e Vidal si amalgano bene al gruppo juventino protetto dalla difesa super di Barzagli e Chiellini. Una prima da applausi per la Juventus di Antonio Conte. Peccato per l’ingenuità finale che ha permesso il gol di Giovinco su rigore e l’espulsione di De Ceglie per fallo da ultimo uomo.

IL MATCH – Conte sceglie Pepe e Giaccherini sugli esterni, Colomba parte con Giovinco dietro Pellè. La Juve, in avvio, gestisce bene il pallone le fasce sembrano poche coinvolte. Al 16’ Pirlo si prende per mano la squadra: accelerazione centrale del centrocampista bresciano che dal limite serve in area Lichtsteiner, ottimo stop del difensore che a tu per tu con Mirante lo batte senza problemi. Il ritmo, nonostante il caldo è buono, e al 39’ la Juve segna ancora ma il gol, regolare, viene annullato. Matri che aveva messo dentro di testa la sponda di Barzagli sul cross di Giaccherini. L'ex attaccante del Cagliari non era in realtà in fuorigioco. Nella ripresa non c’è storia. Al minuto 11’, Matri, imbeccato da Del Priero, si invola verso l'area e al limite piazza la palla, ma il suo tiro finisce sul palo interno e termina fuori. E’ solo il preludio al raddoppio: Del Piero apre sulla sinistra per Pepe, perfetto diagonale che non lascia scampo a Mirante. Il Parma è alle corde e al 28’, il neo entrato Vidal serve Vucinic: tiro respinto, palla che ritorna al centrocampista cileno che di controbalzo trova un fantastico tiro di destro da fuori area che non lascia scampo a Mirante. Passano 10 minuti e Pirlo illumina: ottimo lancio per Marchisio che scatta sul filo del fuorigioco e con un destro al volo batte Mirante per la quarta volta. C’è tempo, al novantesimo, anche per il gol del Parma su rigore con Giovinco. Nell’occasione espulsio De Ceglie.

LA SVOLTA La personalità di Pirlo è quello che mandava alla Juventus l'anno scorso. Dopo i primi minuti di stabilità, il centrocampista bresciano prende per mano la squadra e la conduce ad una meritata vittoria. Il campione del Mondo nel 2006 gestisce il gioco da fuoriclasse e da del tu al pallone, cosa che a Torino non si vedeva da tempo

COMMENTI POST GARA – "E' stata una domenica perfetta, debutto in casa con una bella vittoria e gran gioco. Siamo stati concentrati sin da subito e dobbiamo ora continuare così", ha dichiarato a fine gara un raggiante Claudio Marchisio. Nessuna sorpresa per Antonio Conte che però mantiene i piedi per terra: "E' quello che ci aspettavamo, si sono viste tante belle cose ma non dobbiamo illudere nessuno. Siamo in fase di costruzione ma sono contento della nostra fase offensiva. Ci è stato annullato un gol regolare e c'era rigore su Matri. Abbiamo condotto la partita dall'inizio alla fine ma da un arbitraggio mi aspetto delle decisioni uniformi, invece ci sono state delle situazioni dubbie".

TABELLINO - JUVENTUS-PARMA 4-1
Juventus (4-2-4):
Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, De Ceglie; Marchisio, Pirlo; Pepe (31' st Krasic), Del Piero (22' st Vidal), Matri (12' st Vucinic), Giaccherini. A disposizione: Storari, Bonucci, Elia, Toni. All.: Conte.
Parma (4-4-1-1): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli, Rubin; Valiani, Morrone, Galloppa (29' st Ze Eduardo), Modesto (16' st Biabiany); Giovinco; Pellè (19' st Floccari). A disposizione: Pavarini, Feltscher, Blasi, Crespo. All.: Colomba.
Arbitro: Celi
Marcatori: 17' Lichtsteiner (J), 13' st Pepe (J), 28' st Vidal (J), 38' st Marchisio (J), 47' st rig. Giovinco (P)
Ammoniti: Giaccherini (J), Lucarelli (P)
Espulsi: 45' st De Ceglie (J)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Parma 4-1 | La Vecchia Signora serve il poker

TorinoToday è in caricamento