Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Supercoppa, Juventus-Napoli 4-2: gioiscono i bianconeri

La Juve vince ai supplementari. Segnano Cavani e Pandev (poi espulso) per il Napoli; Asamoah, Vidal, autorete di Maggio e Vucinic per la Juve. Rosso anche per Zuniga e Mazzarri

Allo stadio Nido di Uccello di Pechino 60mila spettatori hanno visto trionfare nella Supercoppa Italia Tim la Juventus che, dopo i supplementari, hanno battuto il Napoli per 4 a 2. La Juve, con Massimo Carrera in panchina, parte bene ma a segnare è la squadra di Walter Mazzarri che passa in vantaggio con Edinson Cavani. I bianconeri però non si disuniscono e pareggiano con Kwadwo Asamoah con un bel gol al volo.

Il pareggio dura poco e il Napoli chiude il primo tempo avanti con Goran Pandev. Nelle ripresa la Juventus, su calcio di rigore, pareggia con Arturo Vidal. Sul finale dei tempi regolamentari espulsi Goran Pandev e Camilo Zuniga. Nei tempi supplementari la Juventus, in 12 minuti, fa due gol grazie ad un'autorete di Christian Maggio e al sigillo di Mirko Vucinic. 
 
IL MATCH - Piove, a Pechino, le squadre svolgono il riscaldamento nella pancia dello stadio. Lo squalificato Antonio Conte (in panchina va Massimo Carrera ndr) ha preferito Alessandro Matri a Mirko Vucinic. Nel Napoli Miguel Angel Britos e non Salvatore Aronica. Lorenzo Insigne parte dalla panchina. 
 
PRIMO TEMPO - Il Napoli soffre un po' dal lato di Maggio e la Juve nel primo quarto d'ora fa meglio: Marchisio e Asamoah sembrano in palla, Giovinco si propone tra le linee e Bonucci o Pirlo impostano il gioco. Buona la prima parte di gara dei bianconeri che però, va detto, non riescono ancora a creare preoccupazioni a De Sanctis. Al 27' a sorpresa Napoli in vantaggio: errore difensivo della Juventus, Cavani parte da solo dietro la linea di metà campo su assist di Pandev, fallisce la prima conclusione, ma segna sulla respinta di Buffon. Troppo largo Lucio nella circostanza che lascia così una prateria al Matador uruguaiano. I bianconeri subiscono il colpo e, poco dopo, Cavani serve Pandev che prova al volo ma Buffon è attento. La squadra campione d'Italia però non si disunisce, serra i ranghi e pareggia con un gol stellare: cross di Vidal da destra e Asamoah, al volo, fredda De Sanctis. 1 a 1. Il pari dura poco. Al 41' Pandev approfitta di un disimpegno sbagliato di Bonucci, si invola verso Buffon e lo supera con un pallonetto sull'uscita. Partita bellissima. Tropo alta però la difesa delle Juve.
 
SECONDO TEMPO - La Juve si presenta con Mirko Vucinic al posto di un nervoso Matri. I primi dieci minuti della ripresa sono tutti bianconeri. Vucinic scappa via, tira ma De Sanctis è super e devia sulla traversa. Poco dopo il portiere azzurro respinge anche la punizione di Pirlo. Al 60' Vucinic aggancia al volo, De Sanctis esce male, Cannavaro salva sul tocco a colpo sicuro dell'attaccante a porta praticamente vuota. Partita ora emozionante, ad altissima tensione, la Juve attacca con decisione, il Napoli si avvicina ancora al 3-1con Cavani che non approfitta di un errore di Bonucci. L'ennesimo. Al 74' alla svolta del match: Vucinic riceve in area, intervento folle di Fernandez. E' rigore. Dal dischetto Vidal non sbaglia e fa 2 a 2. Nel finale succede di tutto. All'85' a palla lontana, su segnalazione dell'assistente Stefani, Goran Pandev viene espulso: probabilmente il macedone ha pesantemente insultato il guardalinee. Al 93' proprio sul fischio finale, fallaccio di Camilo Zuniga su Giovinco: secondo giallo, Napoli in 9. Walter Mazzarri protesta vivacemente e finisce fuori pure lui. Si va ai supplementari. 
 
SUPPLEMENTARI - Nella Juve, già dal finale del 2° tempo, c'è Padoin per Lichtsteiner. Il Napoli si è sostanzialmente schierato con una sorta di 5-3-0. La Juventus passa dopo 7 minuti: punizione di Pirlo, esce a vuoto De Sanctis e Maggio, a porta vuota, fa autorete portando avanti per la prima volta nell'incontro la Juventus. I partenopei non ci sono più. Vucinic servito da Marchisio nell'area deserta del Napoli: tocco alle spalle di De Sanctis e 4-2.Partita i ghiaccio per la Juventus. Nella ripresa succede poco. La Juventus alza la Supercoppa Italia per la quinta volta. E' il secondo trofeo, dopo lo Scudetto, dell'era post Calciopoli. 
 
TABELLINO 

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Lucio; Lichtsteiner (44' st Padoin), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Matri (1' st Vucinic), Giovinco (12' sts Giaccherini). A disposizione: Storari, De Ceglie, Marrone, Pepe, Quagliarella. All.: Carrera
Napoli (3-5-1-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro (17' st Fernandez), Britos; Maggio, Behrami, Inler (1' sts Dossena), Hamsik (23' st Gargano), Zuniga; Pandev; Cavani. A disposizione: Rosati, Aronica, Vargas, Insigne. All.: Mazzarri
Arbitro: Mazzoleni
Assistenti: Faverani, Stefani
Quarto uomo: Bergonzi.
Arbitri d'area: Rizzoli-Tagliavento.
Marcatori: 27' pt Cavani, 37'pt Asamoah, 41'pt Pandev, 28' st' Vidal (rig.), 7' pts Maggio (aut.), 11' pts Vucinic
Ammoniti: Cavani, Cannavaro, Britos, Behrami, Lichtsteiner, Giovinco, Bonucci
Espulsi: Pandev, Zuniga, Mazzarri,

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supercoppa, Juventus-Napoli 4-2: gioiscono i bianconeri

TorinoToday è in caricamento