Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Juventus-Milan 2-2 | La perla di Vucinic significa finale dopo 8 anni

C'è voluta tutta la grinta della Juve per piegare un Milan che ha venduto cara la pelle nonostante le assenze. Di Del Piero e Vucinic le reti juventine

La Juventus goisce e dopo otto anni torna a disputare una finale. Allo Juventus Stadiumi bianconeri vengono portati ai supplementari dal Milan, ma poi trovano il 2-2 che vale l'accesso alla finalissima di Coppa Italia. La squadra di Conte passa in vantaggio con Del Piero al 28', anche se nella ripresa subisce la rimonta con Mesbah al 6' e con una prodezza di Maxi Lopez al 36'. Si va agli extratime, dove al 6' un missile di Vucinic decide il match.

IL MATCH - Il Milan inizia bene ma bisogna aspettare il 21' per vedere la prima occasione: Ibrahimovic recupera palla in attacco, supera di netto Pirlo e mette al centro un tiro-cross pericolosissimo che Storari sventa in angolo. Dal corner Thiago Silva sfiora il montante. Esterno di Seedorf dalla lunghissima distanza al 26', pallone di poco sopra la traversa. La Juve ci mette un po' a carburare ma al 28' passa. Pirlo in profondità per Lichtsteiner che va via a Mesbah, palla al centro per Del Piero dimenticato da Mexes, il capitano della Juventus anticipa l'uscita di Amelia e insacca: 1-0. Fallaccio di Aquilani al 35': entra in scivolata sul ginocchio di Vucinic che va a sbattare contro i cartelloni pubblicitari a bordo campo. Cartellino giallo sacrosanto. Ingenuità difensiva del Milan all'ultimo minuto del primo tempo che lascia spazio a Vucinic: cross dal fondo del montenegrino, Vidal colpisce di testa ma non trova la porta e neanche Del Piero che stava accorrendo sul pallone.

Una novità nel Milan alla ripresa delle ostilità. E che novità: in campo non c'è più Ibrahimovic, che era stato in dubbio fino all'ultimo a causa della febbre, al suo posto gioca Maxi Lopez. Al 6' c'è il pareggio rossonero: lancio dalle retrovie di Mexes, la difesa juventina si dimentica di Mesbah che tutto solo in mezzo all'area colpisce di testa e trafigge Storari, 1 a 1. Il Milan ci prova. Maxi Lopez ci prova dal limite, conclusione debole e centrale, nessun problema per Storari. Gran giocata di Vucinic che supera Aquilani, entra in area da sinistra, finta-controfinta e sinistro sull'esterno della rete: respira la Juve. La partita è molto viva.

Tutti in piedi allo Juventus Stadium per salutare Alessandro Del Piero, ancora capace di giocare ad altissimi livelli a 37 anni. Pallone in profondità per Maxi Lopez che controlla bene, va via a Chiellini e dal limite fulmina Storari: 1-2. Milan meritatamente in vantaggio. Borriello si mangia il gol-qualificazione al 41': Pirlo in profondità per Borriello scattato sul limite del fuorigioco, l'attaccante entra in area ma calcia addosso ad Amelia. La Juve ci prova nel finale ma Vidal e Vucinic mancano il gol. Al fischio finale, Inzaghi è andato di corsa in bagno: svelato il problema che lo ha attanagliato negli ultimi minuti di gioco.

--> Finale Coppa Italia 2012: l'ultima partita di Del Piero in maglia bianconera?

Ad inizio supplementari subito ritmo alto. Al 6'  destro impressionante di Vucinic da fuori, pallone all'incrocio dei pali. Ha calciato da fermo, numero incredibile. Fiammata del Milan nel secondo tempo supplementare: pallone vagante nell'area della Juventus, ma Inzaghi e Maxi Lopez non riescono ad approfittarne e la Juve vola in finale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Milan 2-2 | La perla di Vucinic significa finale dopo 8 anni

TorinoToday è in caricamento