Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Juvenuts, la Signora sale in Jeep. Arrivano 35 milioni di euro

La Fiat sarà il nuovo sponsor della Juventus con il marchio Jeep per tre stagioni lo ha annunciato il presidente Agnelli che in conferenza stampa ha anche difeso Conte dal presunto coinvolgimento nello scandalo scommesse

Juventus e Fiat insieme per tre anni. L’accordo che dal 1° luglio renderà la casa automobilistica sponsor unico della società bianconera è stato presentato questa mattina, durante una conferenza stampa tenutasi presso il Media Center di Vinovo, cui hanno partecipato il presidente della Juventus Andrea Agnelli, il presidente di Fiat John Elkann e l’amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne. Dal 1° luglio 2012, Fiat quindi diventerà quindi l'unico sponsor di maglia di Juventus, per tutte le competizioni, a fronte di un corrispettivo fisso complessivo di 35 milioni di euro per le prossime tre stagioni, oltre alla fornitura di vetture del gruppo.

COPPA ITALIA -  La finale di Coppa Italia "dovrà essere una festa". È l'auspicio del presidente della Juventus: "Si legge sui blog di un clima di tensione per quanto riguarda i biglietti, l'organizzazione - dice Agnelli -. Vorrei spegnere queste voci, quella partita dovrà essere una festa, si confronteranno due squadre che mancano da tempo, l'auspicio mio e credo del presidente De Laurentiis è che vi sia un clima di grande festa".

CONTE - "Conosco da 20 anni il nostro allenatore e se è vero che ha alcuni difetti, Antonio Conte ha sicuramente due valori: è una persona integra e assolutamente leale", ha detto il presidente Agnelli, in merito alla vicenda del calcio scommesse in cui è stato tirato in ballo anche il tecnico bianconero.

LEGA CALCIO - "Ieri la Lega ha deliberato gli anticipi e posticipi degli ultimi turni di campionato e stiamo creando delle problematiche che non esistono. Noi abbiamo dei contratti da rispettare con Sky e Mediaset. Sul fatto della contemporaneità o meno dell'ultima partita, noi abbiamo sentito la Lega che ci ha dato tutte le garanzie del caso. Se si arrivasse alla penultima di campionato con ancora un risultato in ballo con le squadre che si stanno giocando un risultato, ci sarà la contemporaneità. Cerchiamo quindi di non creare casi dove non ce ne è bisogno, abbiamo già tante polemiche nel mondo del calcio", ha detto il presidente della Juventus parlando degli anticipi e posticipi delle ultime di campionato disposti dalla Lega calcio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juvenuts, la Signora sale in Jeep. Arrivano 35 milioni di euro

TorinoToday è in caricamento