rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Sport

Juventus-Genoa 2-2 | Harakiri bianconero: non basta il Matri-bis

Dopo il pareggio contro il Bologna, ancora un pari contro una squadra rossoblu per i ragazzi di Antonio Conte. Matri, nel primo e nel secondo tempo, non basta perché il Genoa pareggia grazie a Rossi e Caracciolo

Poca personalità, tanta paura e troppi errori per la Juventus che impatta per 2 a 2 contro un ottimo Genoa, in una partita incerta fino all'ultimo istante. I bianconeri partono forte con il gol di Matri al 6'. Il Genoa reagisce e al 31' pareggia con un colpo di testa di Rossi, lasciato solo da Chiellini. Inizia il secondo tempo e la Juventus passa ancora: al 13' assist di Vucinic, velo di Pirlo e destro vincente ancora di Matri. La squadra di Conte sembra controllare serenamente la partita ma al 40' il nuovo entrato Caracciolo, servito da Kucka, beffa Storari. La Juventus sale a 13 punti, al momento sola al comando in atttesa di vedere cosa faranno domani Udinese, Cagliari, Lazio, Napoli e Palermo. Il Genoa sale a 9-

IL MATCH - Allo Juventus Stadium, Estigarribia vince il ballottaggio con Krasic e gioca a sinistra nel presunto 4-2-4 di Conte, con Pepe a destra, Matri-Vucinic punte centrali. Buffon è infortunato e allora in porta spazio a Storari. In difesa Lichsteiner e Chiellini sulle fasce, con Barzagli e Bonucci centrali. A fare da collante alla squadra a centrocampo giocano Pirlo e Marchisio. Nei primi minuti il ritmo non è altissimo ma i padroni di casa fanno tanto possesso palla. Al 6', Juve avanti: irlo al centro per Marchisio, destro da fuori, sulla traiettoria c'è Matri che di punta devia in porta spiazzando Frey, 1-0. Il Genoa accusa il colpo la reagisce subito: Merkel mette al centro, Dainelli trova la deviazione sottoporta ma la conclusione è debole e Storari non si fa sorprendere. Il canovaccio tattico è sempre lo stesso con la Juve che però non raddoppia visto che Matri, dopo una buona giocata, spara addosso a Frey. Il Genoa, come detto, in contropiede si fa pericoloso e al 31' pareggia: cross di Merkel dalla sinistra e colpo di testa vincente di Rossi, lasciato solo da Chiellini. Che dormita per il terzino bianconero, fischiato dai tifosi juventini. La squadra di casa abbassa in ritmo ma prima dell'intervallo la Juve potrebbe passare ancora, Vucinic però non sfrutta un errore di Moretti e calcia addosso a Frey. Nella ripresa il ritmo è forsennato. La Juve ci prova due volte con Matri e Chiellini ma il Genoa risponde: Veloso mette al centro, deviazione di Merkel che di esterno destro sfiora il palo alla sinistra di Storari. Al 13', Juve di nuovo avanti: assist di Vucinic, velo di Pirlo a beneficio di Matri che dall'altezza del dischetto infila Frey, 2-1. Conte inserisce Paziena, la Juve arretra e il Genoa ci crede. Cross di Rossi e colpo di testa di Merkel che centra la traversa è il preludio del gol che arriva nel finale: lancio in profondità per Kucka, torre per Caracciolo che scavalca Storari: 2-2. Nel recupero il Genoa, ancora con Caracciolo, sfiora il colpaccio ma finisce così. Juventus Stadium in silenzio e l'arbitro Romeo fischia il triplice fischio

>> LE PAGELLE <<

LA SVOLTA - L'atteggiamenteo del Genoa è più umile rispetto a quello juventino e così i ragazzi di Malesani strappano un punto importante.

POST GARA - Antonio Conte, ai microfoni di 'Sky Sport' al termine della partita, prova a leggere positivamente il pareggio: "Abbiamo trovato un buon Genoa, cercando di fare la partita e creare tanto. A 5  minuti dal termine abbiamo preso un gol evitabile anche perché prima abbiamo sciupato tante ripartenze in cui potevamo segnare il 3-1. Non abbiamo ancora perso, ma forse avrei preferito vincerne 2 e perderne 2 anziché trovare 4 pareggi. La strada è lunga e siamo appena all'inizio, dobbiamo rimanere coi piedi per terra e essere umili. Chi in carriera ha vinto tanto sa che non si vince dall'oggi al domani".

Juventus Genoa 2-2 © TM News Infophoto

TABELLINO - JUVE-GENOA 2-2

Juventus (4-2-4): Storari; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Pirlo, Marchisio; Pepe, Matri, Vucinic (39' st Krasic), Estigarribia (22' st Pazienza). A disp.: Manninger, De Ceglie, Elia, Del Piero, Quagliarella. All.: Conte
Genoa (4-4-1-1): Frey; Mesto, Dainelli, Moretti, Antonelli; Merkel, Veloso, Rossi (37' st Jorquera), Jankovic (17' st Caracciolo); Seymur (27' st Kucka); Palacio A disp.: Lupatelli, Granqvist, Bovo, Pratto. All.: Malesani
Arbitro: Romeo
Marcatori: 6' e 13' st Matri, 31' (J) M. Rossi (G), 40' st Caracciolo
Ammoniti: Seymur (G), Mesto (G), Palacio (G),  Pirlo (J), Dainelli (G)
Espulsi: -

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Genoa 2-2 | Harakiri bianconero: non basta il Matri-bis

TorinoToday è in caricamento