Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport

Juventus-Genoa 1-1 | Pari tra le polemiche, succede di tutto nel finale

Un tocco di mani di Granqvist all'ultimo giro di orologio scatena l'ira della Juventus. Tutti i gol nella ripresa. Padroni di casa in vantaggio con Quagliarella. Pari dell'ex Borriello

Juventus-Genoa, le contestazioni finali © TM News Infophoto

Un tocco di mani di Granqvist all'ultimo giro di orologio scatena l'ira della Juventus per quello che poteva essere un calcio di rigore da tre punti. Bianconeri padroni per la maggior parte del match ma che non sono riusciti a bucare per più di una volta la difesa del Genoa, ben messa in campo da Ballardini.

Tutti i gol sono arrivati nella ripresa. Padroni di casa in vantaggio con Quagliarella. Pari dell'ex Borriello.

PRIMO TEMPO A RETI INVIOLATE
I primi 45 minuti non si ricorderanno certo per lo spettacolo offerto dalle due squadre. La Juventus prova a fare la partita, ma il Genoa è ben chiuso dietro, nonostante i tre difensori effettivi schierati da Ballardini. Granqvist è un muro invalicabile per Vucinic e Quagliarella, i due attaccanti scelti da Conte. L'unica occasione degna di nota capita sul piede di Quagliarella che, allungando la gamba in area, per poco non riesce a beffare Frey in uscita.

LE RETI NELLA RIPRESA
Dopo un primo tempo avaro di emozioni e chiusosi a reti inviolate, la Juventus passa in vantaggio in apertura di ripresa. Lichtsteiner riceve un passaggio in profondità, mette in mezzo di prima e imbecca Quagliarella che da due passi deve solo spingere dentro il pallone. Vantaggio meritato dei padroni di casa. Un gol che dà sicurezza agli uomini di Conte che sfruttano le ripartenze per pungere il Genoa. Gli ospiti, che si fanno vedere con il contagocce dalle parti di Buffon, trovano però il pareggio a venti minuti dalla fine. Kucka salta De Ceglie sulla fascia destra, mette in mezzo un tiro-cross e trova la deviazione vincente di Borriello. Classico gol dell'ex, non festeggiato dall'attaccante che lo scorso anno aveva vinto lo scudetto con la maglia bianconera.

ANTONIO CONTE A FINE PARTITA: "VERGOGNA"

RIGORI NON FISCHIATI
Tra il primo e il secondo tempo si sprecano le decisioni dell'arbitro che faranno discutere. Nei primi 45 minuti è un tocco con il braccio di Vucinic in area di rigore a non essere fischiato. L'attaccante bianconero devia un corner allungando troppo l'arto sinistro, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il penalty. Stesse decisioni prese nel secondo tempo, ma contro la Juventus. Prima non viene redarguita una tirata di maglia di Antonelli nei confronti di Vucinic. Poi al 93' l'episodio che scatena la rabbia dei padroni di casa. Lichtsteiner crossa dalla destra, Granqvist anticipa l'avversario in scivolata e la palla, dopo avergli toccato il piede, gli sbatte contro la mano destra. Scelta, quella di non dare il tiro dagli undici metri, costata l'ammonizione a Vucinic e Lichtsteiner per proteste.

TABELLINO

JUVENTUS-GENOA

RETI: 8' st Quagliarella (J), 23' st Borriello (G)

JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Caceres, Lichtsteiner, Vidal, Pogba, Marchisio (37' st Beltrame), De Ceglie (27' st Giaccherini), Quagliarella (24' st Giovinco), Vucinic. In panchina: Storari, Rubinho, Peluso, Padoin, Isla, Marrone. All: Conte
GENOA: Frey, Moretti, Manfredini (20' st Rossi), Granqvist, Antonelli, Olivera (13' st Bertolacci), Matuzalem, Kucka, Pisano, Floro Flores, Immobile (13' st Borriello). In panchina: Tzorvas, Donnarumma, Sampirisi, Tozser, Jorquera, Nadarevic, Said. All: Ballardini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Genoa 1-1 | Pari tra le polemiche, succede di tutto nel finale

TorinoToday è in caricamento