Sport

Juventus-Fiorentina 2-0 | Vucinic e Matri: archiviata la pratica viola

Al 20' la partita la sblocca Vucinic con un siluro bissato poi da Matri. Nella ripresa i bianconeri controllano la gara

Nel match della 18:00, tra Juventus e Fiorentina finisce 2 a 0. Il primo tempo dello Stadium è molto divertente. Al 20' è Mirko Vucinic a sparigliare il punteggio con un bel tiro che batte Emiliano Viviano. Prima della fine del primo tempo è Alessandro Matri a raddoppiare per i bianconeri. Nella ripresa i ritmi calano e la squadra di Angelo Alessio (Antonio Conte era squalificato) ha la meglio su quella di Vincenzo Montella.

LE SCELTE - Bianconeri senza lo squalificato Bonucci, gli infortunati Isla, Pepe, Bendtner e Chiellini, oltre ad Asamoah impegnato in Coppa d'Africa. In campo vanno Buffon tra i pali; difesa d'emergenza con Barzagli, Marrone e Peluso; a centrocampo Lichtsteiner a destra, De Ceglie a sinistra, Pirlo in regia affiancato da Vidal e Marchisio; davanti Vucinic-Matri.

In panca c'è Alessio al posto dello squalificato Conte. Modulo speculare per la Fiorentina: solito 3-5-2 con Viviano in porta; in difesa Roncaglia, Rodriguez e Savic; a centrocampo Cuadrado a destra, Pasqual a sinistra, Pizarro in regia con Romulo e Borja Valero a completare la mediana; la coppia Jovetic-Toni in attacco. Il tecnico Montella deve fare a meno degli squalificati Aquilani e Migliaccio e degli infortunati Fernandez, Camporese, Hegazi e Giuseppe Rossi, fuori ancora per un paio di mesi. Il nuovo acquisto Sissoko è ancora in Coppa d'Africa.

PRIMO TEMPO - Clima della grandi occasioni allo Juventus Stadium. La prima occasione è viola con Jovetic che ci prova ma il suo tiro finisce in curva. Pressing alto della Fiorentina con Cuadrado che sembra ovunque. Dall'alta parte è Pirlo a distribuire passaggi per tutti i compagni. Al 7' ci prova anche Vucinic ma il tiro del montenegrino è altissimo. Poi è Marchisio a salire in cattedra: il centrocampista lavora un bel pallone e col sinistro ci prova. Palla fuori di niente. La Fiorentina, comunque, non molla. Anzi. Toni e Jovetic dialogano bene ma Jo-Jo viene poi fermato da Buffon in versione difensore.

Al 13', sugli sviluppi di un corner, ci prova Cuadrado: attento Buffon. Al 15' Jovetic si libera in area e tira: Buffon si salva come può in corner. Partita viva anche perché, al 18', Lichsteiner impegna Viviano ad una bella parata. Al 20' la Juve passa: palla vagante sulla trequanti per Vucinic che di controbalzo, con un missile, batte un non impeccabile Viviano. Juventus in vantaggio per 1 a 0. La squadra di Montella prova a fare la partita con la Juve che si chiude, ordinata, e riparta in contropiede.

Al 32' occasionissima per la Juve: Rodriguez sbaglia tutto, Vucinic ci invola verso la porta ma calcia addosso a Viviano. Al 41' la Juventus raddoppia: Vidal fa una grande magia, spacca il raddoppio, supera Savic e serve Matri: tocco e gol del 2 a 0 per i padroni di casa. Curiosità: l'ex Cagliari, quando ha calciato, ha anche perso lo scarpino. Finisce così il primo tempo.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con una novità: fuori Savic e dentro Tomovic per la Fiorentina. Al 3' Peluso in profondità per De Ceglie, cross basso al centro, Vucinic lascia passare, alle sue spalle arriva Vidal che calcia dal limite, pallone sopra la traversa. Sempre alta la pressione della Juventus, con la Fiorentina che sembra un po' più stanca rispetto le altre uscite. Buone, tra gli altri, le prove di De Ceglie e Barzagli che garantiscono corsa e solidità per i bianconeri. Nella Viola evanescente Jovetic.

Giallo per Marchisio e Peluso: diffidati, entrambi, salteranno il match contro la Roma. Montella la prova tutte: El Hamdaoui per Toni. Piccoli infortuni per De Ceglie e Vucinic: al loro posto Caceres e Giovinco. La prima parte della ripresa è tutta qui con i ritmi che, francamente, sono più bassi rispetto a prima. La Fiorentina fin qui non ha messo in campo la grinta necessaria per ribaltare la partita.

Al 21' buona occasione per la Juve ma al momento della finalizzazione, Matri schiccia troppo il sinistro. Al 27' ci prova Romulo: facile per Buffon. Montella esaurisce i cambi inserento Ljajic al posto di uno spento Jovetic. El Hamdaoui e Giovinco impegnano rispettivamente Buffon e Viviano ma il risultato resta così e i minuti passano. Finisce così. Male la Fiorentina, benissimo la Juventus.

>> LE PAGELLE DEL MATCH <<

TABELLINO JUVENTUS-FIORENTINA
Juventus (3-5-2): Buffon
; Barzagli, Marrone, Peluso; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie (14' st Caceres); Vucinic (16' Giovinco), Matri (30' st Pogba). A disp.: Storari, Rubinho, Padoin, Giaccherini, Quagliarella, Anelka. All. Alessio
Fiorentina (3-5-2): Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Savic (1' st Tomovic); Cuadrado, Romulo, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Jovetic (28' st Ljajic), Toni (11' st El Hamdaoui). A disp.: Neto, Lupatelli, Compper, Bernardeschi, Wolski, Capezzi, Llama, Larrondo. All.: Montella.
Arbitro: Mazzoleni
Marcatori: 20' pt Vucinic (J), 41' pt Matri (J)
Ammoniti: Cuadrado (F), Marchisio (J), Peluso (J), Viviano (F), Pizarro (F)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Fiorentina 2-0 | Vucinic e Matri: archiviata la pratica viola

TorinoToday è in caricamento