Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport Crocetta / Corso Galileo Ferraris

Sono 11 i bianconeri convocati nelle nazionali, tanti gli italiani chiamati da Conte

Continua la lunga cavalcata vincente della Juventus in questa prima stagione del tecnico livornese sulla panchina della squadra vincitrice degli ultimi tre campionati di Serie A

Dopo Dortmund la domanda era: “La Juve ha ancora fame?”. La risposta è chiaramente positiva e Carlos Tevez ha una grande voglia di vincere. Questo non è lo spirito del solo Apache argentino, ma è l'ideale del gioco che Massimiliano Allegri ha portato in casa Juve. I bianconeri arrivano allo scontro con il Genoa comportandosi da prima della classe: mancano Pogba, Pirlo e Morata, ma la voglia di vincere è forte e il collettivo reagisce alla grande. 

Con i Grifoni Carlitos Tevez è presente lungo tutto il campo per un primo tempo che lascia gli avversari senza fiato. Difende, costruisce e cerca di stimolare il sempre assopito Llorente davanti alla porta rossoblu. La Vecchia Signora sembra confermare partita dopo partita la bontà della ricetta del tecnico livornese di un calcio pragmatico, ma in grado di regalare spettacolo che durante questa stagione ha saputo rispedire al mittente le critiche di chi lo aveva definito incapace di ereditare la mentalità vincente di tre stagioni da record. 

Da Vinovo anche Beppe Marotta non si tira indietro di fronte ad un commento per la fantastica stagione del numero 10 argentino: “Tevez non lo scopriamo oggi: sta ritrovando la forma migliore nell'ambito della sua carriera. Non parlerei di crescita, ma di conferma – come riporta Calciomercato.it - del suo valore che ha dimostrato da anni. Probabilmente l'habitat che vive lo fa esprimere al meglio, il merito va alla società, all'allenatore e ai compagni. Dobbiamo essere concentrati su tutte e tre le competizioni che ancora ci vedono protagonisti: non abbiamo ancora vinto, nulla ma vogliamo farlo assolutamente. Speriamo che la fortuna ci aiuti con gli infortuni".

Marotta si lascia sfuggire anche un commento, in risposta ad una polemica tra i club e le nazionali, sui bianconeri chiamati dal ct Antonio Conte: “Barzagli in Nazionale? Ogni volta che un nostro giocatore ottiene la convocazione è motivo di grande orgoglio per tutta la Juventus. Ancora di più per Barzagli che è stato fuori 8 mesi per infortunio". 

Per il turno delle nazionali gli juventini convocati sono in tutto undici. Per Evra ci sarà l'impegno con la nazionale francese, mentre Vidal giocherà con il Cile. Ovviamente convocato con l'Argentina il capocannoniere della Serie A, Carlos Tevez. Altrettanto ovvie le convocazioni di Morata e Lichtsteiner nelle rispettive rappresentative, mentre il ct Antonio Conte ha chiesto l'impegno di Barzagli, Bonucci, Buffon, Chiellini e Marchisio. Tra i giovani sono stati convocati Coman nella Francia Under19 e Sturaro per le due amichevoli con gli azzurrini.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sono 11 i bianconeri convocati nelle nazionali, tanti gli italiani chiamati da Conte

TorinoToday è in caricamento