Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

Juventus, scocca l'ora del capitano: Conte schiererà Del Piero?

Irrompe Del Piero nel derby del Piemonte. Sugli schermi della serie A torna Juve-Novara, una gara che mancava da ben 55 anni; in campo, quasi certamente, tornerà il capitano bianconero

Profumo di derby, profumo di capitano. Antonio Conte sembra davvero intenzionato a rilanciare Alessandro Del Piero dal primo minuto, cosa che non avviene, in campionato, da un paio di mesi, dalla sfida pareggiata sempre in casa con il Bologna. Sempre con gli emiliani era partito invece titolare in Coppa Italia la migliore di Alex in questo avvio di stagione tribolato per il numero 10 juventino. Del Piero, dunque, più di Estigarribia, per il ruolo di esterno sinistro d'attacco al posto di Mirko Vucinic, pronto dopo la sosta di Natale. E non si tratta dell'unico dubbio che il tecnico bianconero deve sciogliere in vista dell'ultimo impegno casalingo del 2011. Sempre nel reparto avanzato, posto che Pepe è inamovibile, c'è anche Quagliarella che si candida a far parte dell'undici di partenza, visto che Matri è apparso un pò appannato nelle ultime uscite. L'ex napoletano sta crescendo nella considerazione di Conte, che lo ha fatto diventare il primo cambio per gli attaccanti, e ora potrebbe avere una chance da subito.

Le altre novità riguardano i sostituti degli squalificati Bonucci e Vidal. E se in difesa appare scontato il ritorno al centro di Chiellini con l'inserimento di De Ceglie sulla fascia sinistra, l'assenza del cileno dovrebbe aprire la strada a Giacchierini come interno. L'ex cesenate ha ben figurato nel ruolo in Coppa Italia, impreziosendo la prestazione con un gran gol, e rappresenta una soluzione più offensiva rispetto a Pazienza, che Conte considera un vice-Pirlo. L'ex napoletano resta comunque un candidato credibile per l'apporto in fase di interdizione che può garantire, liberando lo stesso Pirlo da eventuali affanni vista l'assenza di Vidal, che in fase di non possesso palla garantisce un apporto determinante. "Da interno ho già giocato a Cesena e mi trovo abbastanza bene - spiega Giaccherini - è un ruolo che richiede corsa e anche di farsi trovare nel posto giusto, tra le linee. Ora è un mese e mezzo che ci stiamo lavorando con Conte, lui cerca anche delle alternative". La sua velocità e la sua capacità di saltare l'avversario potrebbero far molto comodo contro una squadra come quella di Tesser che farà verosimilmente una gara di contenimento. "Troveremo avversari che verranno qui per portare via un punto e si schiereranno tutti dietro la linea della palla - avverte l'ex Cesena - Sarà difficile trovare gli spazi e ci vorrà pazienza per trovare il gol. Da lunedì, poi, penseremo all'Udinese, speriamo di fare risultato pieno in entrambe le partite e restare in vetta". Per la prima volta in stagione ci saranno tre assenti di peso, ma la Juve vuole continuare a volare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus, scocca l'ora del capitano: Conte schiererà Del Piero?

TorinoToday è in caricamento