Sport

Juve da manicomio, da 2-0 a 2-2 in casa con il Chievo

In vantaggio con Del Piero (rigore) e Matri, la Juventus "si regala" uno dei soliti blackout e viene raggiunta in due minuti dal Chievo. Addio sogni d'Europa. E forse addio anche a Del Neri

Una Juventus da manicomio, generosa ma disattenta, capace di andare in vantaggio di due gol e farsi raggiungere in casa dal modesto Chievo di quest'anno. La deludente stagione si sta avviando (finalmente, pensano quasi tutti i tifosi bianconeri) alla conclusione. In estate ci sarà tempo per rifondare una squadra apparsa in crisi d'identità e incapace di reagire alle prime difficoltà.

PRIMO TEMPO - La Juve si presenta con il duo Marchisio Aquilani in mezzo al campo e Barzagli preferito a Bonucci al fianco di Chiellini. Il Chievo non parte benissimo, la Juventus pur senza esprimere un gran calcio al riposo si ritrova in vantaggio, grazie al rigore di Alex Del Piero, fresco di rinnovo, poco prima del quarto d'ora. La squadra di Delneri gestisce la partita cercando di correre pochi rischi e provando a sfruttare le ripartenze fasce con Krasic e Pepe.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa succede di tutto. Alessandro Matri raddoppia su imbeccata di Del Piero al 10'. La partita sembra chiusa, ma la folle Juve di quest'anno riserva un'altra delle sue sorprese. Va "in bambola" e scompare dal terreno di gioco. Tra il 22' e il 23' il Chievo trova addirittura il pareggio, prima con Uribe e poi con Sardo. Al minuto 36' Chiellini stampa la palla sul palo da pochi passi. Vani gli ultimi assalti della Juve alla porta difesa da Sorrentino.

COMMENTO- Come a Cesena, come col Catania, come tante altre volte in questa stagione, la Juventus si fa raggiungere e perde punti preziosi per un finale di stagione che poteva essere quantomeno dignitoso. Difficile ipotizzare, dopo una partita del genere, che Del Neri sarà ancora sulla panchina la prossima annata. Da Napoli sono sempre più insistenti le voci che indicano in Walter Mazzarri il nuovo allenatore della Juve. Tra due settimane i dubbi saranno sciolti. Complimenti al concreto Chievo. Il punto strappato a Torino vale la salvezza.

JUVENTUS-CHIEVO 2-2
13' Del Piero su rigore (J), 55' Matri (J), 68' Rigoni (C), 69' Sardo (C).

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Motta, Barzagli, Chiellini, Grosso; Krasic (80' Toni), Aquilani, Marchisio, Pepe; Del Piero, Matri. All.: Del Neri.

CHIEVO (3-5-2): Sorrentino; Andreolli, Cesar , Mantovani; Sardo, Fernandes, Rigoni, Constant (64' Constant), Jokic (78' Mandelli); Pellissier, Thereau (40' Bogliacino). All.: Pioli.

ARBITRO: A. Gervasoni di Mantova.

AMMONITI: Andreolli (C), Rigoni (C), Marchisio (J), Aquilani (J), Krasic (J).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve da manicomio, da 2-0 a 2-2 in casa con il Chievo

TorinoToday è in caricamento