menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Hernanes in azione © Infophoto

Hernanes in azione © Infophoto

Juventus-Chievo 1-1: primo punto in campionato, ma che fatica

Dopo tre partite di campionato la Juventus ha un solo punto. Non è certo quello che si aspettavano i tifosi e nemmeno mister Allegri che contro il Chievo ha rischiato di perdere di nuovo

Iniziare dicendo che la Juventus ha guadagnato il primo punto in campionato fa quasi ridere. Eppure è la realtà: i bianconeri non hanno trovato la prima vittoria neanche contro il Chievo Verona in casa, complice un turnover quasi obbligato vista la partita di martedì contro il Manchester City in Champions League, sia una forma che sembra lontana parente di quella di qualche mese fa. I problemi maggiori però ancora una volta sono sottoporta: Allegri dà fiducia alla coppia Dybala-Morata e forse se ne pente dopo pochi minuti. I due non riescono a essere incisivi e nemmeno a sfiorare il gol.

La difesa ancora una volta si fa bucare da una delle poche conclusioni avversarie (numericamente comunque maggiori di quelle dell’Udinese nella prima giornata). Al quinto la Juventus è già in svantaggio per un tiro azzeccato da Hetemaj dal limite dell’area di rigore: il centrocampista riesce a tirare indisturbato dopo una deviazione sfortunata di Barzagli.

Il bianco e il nero di questa squadra si vedono anche a centrocampo. Doppia medaglia con le prestazioni di Sturaro e Hernanes: il primo gioca male ed è praticamente assente, il secondo prende in mano il gioco e calcia in porta a ripetizione. Solo la sfortuna e le parate di Bizzarri non lo fanno segnare all’esordio.

Tante le occasioni per la Juventus per trovare il pareggio, ma poche le vere conclusioni verso lo specchio della porta. L’imprecisione regna sovrana e lo Stadium dimostra di non apprezzare. Nella ripresa girandola di sostituzioni che portano inizialmente a poco: l’ingresso di Pogba al posto di Marchisio non migliora le cose anzi il francese è inesistente in campo, lo si nota solo per un tiro completamente sbagliato da posizione favorevole. 

La partita cambia verso invece quando in campo entra Cuadrado. L’ex Fiorentina e Chelsea fa sua la fascia destra da subito: prima delizia il suo nuovo pubblico con una giocata ubriacante a cui manca solo il tiro finale in porta, poi salta l’uomo sulla fascia destra, serve palla in mezzo a Hernanes che di destro impegna seriamente Bizzarri che si rifugia in calcio d’angolo. Infine, quando si avvicina la terza sconfitta, scatta e viene atterrato in area: rigore. Realizza Dybala.

La partita finisce così, 1-1, un risultato sostanzialmente giusto ma che forse non è da Juventus.

>> LE PAGELLE <<

JUVENTUS-CHIEVO VERONA 1-1

RETI: 5’ Hetemaj (C), 37’ st rig. Dybala (J)

JUVENTUS: Buffon, Caceres, Barzagli, Bonucci, Alex Sandro, Sturaro (20’ st Cuadrado), Marchisio (1’ st Pogba), Hernanes, Pereyra, Dybala, Morata (28’ st Mandzukic)

CHIEVO: Bizzarri, Frey, Gamberini (12’ st Dainelli), Cesar, Gobbi, Hetemaj, Castro, Birsa (28’ st Pepe), Rigoni, Meggiorini (21’ st Pinzi), Paloschi

NOTE: ammoniti Castro, Hernanes, Alex Sandro, Birsa, Cesar, Pepe, Cuadrado

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento