Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Juventus, Conte: "Noi cantiere aperto. Che corazzata il Milan!"

L'allenatore tiene alta la guardia: "Con il Cesena non è scontata la conquista dei 3 punti. Loro non hanno nulla da perdere, noi tutti. Perdendo punti domani toglieremmo valore alla vittoria con la Lazio e al paraggio di Napoli"

Antonio Conte, come al solito, professa calma e tiene alta la guardia: "Siamo un cantiere aperto anche un ingegnere lavora per step. Il Milan invce mi impressiona l'anno scorso ha vinto lo scudetto mentre noi veniamo da due settimi posti. Dobbiamo ancora lavorare.

TURNOVER - Ora la Juve è attesa dalla sfida contro il Cesena, poi dall'esordio in Coppa Italia contro il Bologna, quindi dalla Roma. Guardando alla sfida contro i giallorossi e considerando i quattro diffidati, Chiellini, Bonucci, Pepe e Vidal, si potrebbe pensare a un pò di turnover. Conte però non fa calcoli: "Solo il reparto difensivo mi può far riflettere, ma per il resto la partita più importante è sempre e solo la prossima.

LO STEP - Il tecnico juventino ammette poi che quando è diventato allenatore della Juve si è "posto degli step, come un ingegnere quando stende un progetto. Il primo era tornare a essere competitivi, ovvero avere credibilità agli occhi dei tifosi e degli avversari. Questo lo abbiamo raggiunto e non era facile. Ora c'è il secondo: mantenere la competitività, cosa non riuscita negli anni passati". La Juve ci sta riuscendo.

IL CESENA -  "Contro il Cesena dobbiamo valorizzare con una vittoria i risultati di Roma e Napoli che altrimenti sarebbero sminuiti. Non è scontata la conquista dei 3 punti. Loro non hanno nulla da perdere, noi tutti. Perdendo punti domani toglieremmo valore alla vittoria con la Lazio e al paraggio di Napoli. Ho grande fiducia perchè il sostituto sarà all'altezza e gli altri daranno il 120% senza Pirlo". Conclude Conte. 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus, Conte: "Noi cantiere aperto. Che corazzata il Milan!"

TorinoToday è in caricamento