Sport

Juventus-Celtic 2-0 | Matri e Quaglia per entrare nelle top 8

La Juve alla prima occasione passa in vantaggio con Matri. Il raddoppio è di Quagliarella. Bianconeri tra le magnifiche otto d'Europa

La Juventus batte il Celtic ed entra nella prime 8 della Champions League. La squadra di Conte chiude in vantaggio 1-0 i primi 45 minuti di gioco. Il Celtic parte bene, gioca a viso aperto ma non riesce a impensierire Buffon. La Juventus, comprensibilmente un po' svagata, alla prima occasione passa in vantaggio: è il 24' quando Barzagli ruba palla sulla trequarti avversaria, tocca in profondità per Quagliarella che con il sinistro impegna Forster, sulla ribattuta arriva Matri che da due passi insacca. Poi Buffon si supera al 28' respingendo un tiro dal limite di Commons. Il raddoppio lo firma Quagliarella nella ripresa. 

IL MATCH - Forte dell'ampio successo dell'andata, Conte fa un minimo di turnover schierando Buffon in porta; in difesa Barzagli, Marrone e Bonucci; a centrocampo Padoin e Peluso esterni, Pirlo in regia affiancato da Vidal e Pogba; in attacco la coppia Quagliarella-Matri. Al 10' cross di Commons, la difesa della Juventus allontana. Poi Vidal si arrischia in un assurdo retropassaggio di testa a Buffon, marcato da Hooper, ma il portiere bianconero non si fa sorprendere e fa suo il pallone. 

Al 21' sinistro da fuori di Ledley, fuori non di molto. Buffon non ci sarebbe mai arrivato, il pallone ha sfiorato l'incrocio dei pali. Juventus in vantaggio al 24': Barzagli ruba palla sulla trequarti avversaria e tocca in profondità per Quagliarella, sinistro dell'attaccante che si infila tra le gambe di un difensore scozzese ma viene respinto da Forster, sulla ribattuta arriva Matri che da due passi insacca. 

Paratissima di Buffon al 28': destro rasoterra da fuori di Commons e il portiere bianconero si butta sulla destra e con una mano riesce a respingere sopra la traversa. Contropiede della Juventus poco dopo: pallone in profondità per Quagliarella che libera Vidal al tiro, ma il cileno calcia alle stelle. Buona opportunità per il Celtic al 41': cross di Izaguirre dalla sinistra e colpo di testa di Kayal, Buffon non si fa sorprendere e para. Al 43' sinistro da fuori di Vidal, Forster para a terra. 

Juventus vicina al raddoppio ad inizio ripresa. Bella combinazione centrale tra Matri e Quagliarella che porta alla conclusione quest'ultimo: respinta di istinto del portiere scozzese e Celtic che si salva. Al 58' Ambrose stacca pericolosamente su calcio d'angolo battuto dalla sinistra ma schiaccia troppo il pallone che sbatte per terra e finisce sul fondo. 

Encomiabili i tifosi del Celtic, che stanno usando tutta la voce di cui dispongono per sostenere la squadra. Diversi tifosi bianconeri applaudono la verve dei supporter avversari. Altri invece trovano più divertente insultarli. Al 66' raddoppio che più facile non si può per il numero 27, liberato solo davanti alla porta sguarnita da un assist di Vidal, bravissimo nell'infilarsi alle spalle della difesa su lancio di Pirlo per poi appoggiare al compagno. Dopo l'assist il cambio e la meritata standing ovation per Vidal: gli subentra il connazionale Isla.

La gara ormai ha poco da dire, ritmi molto blandi e squadre che attaccano si ma senza grande convinzione. La Juventus elimina il Celtic segnando 5 reti in 2 partite ed entrando, così, nelle magnifica 8 della Champions League 2012-2013.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Celtic 2-0 | Matri e Quaglia per entrare nelle top 8

TorinoToday è in caricamento