Domenica, 19 Settembre 2021
Sport

Juventus tra Supercoppa e calcio scommesse. Si dimette Stellini

Cristian Stellini, collaboratore di Conte, ha rassegnato le dimissioni scrivendo una lettera pubblica al presidente Andrea Agnelli

La Juventus tra mille problemi si prepara alla sfida di sabato contro il Napoli in Supercoppa Italia. Il contorno è assicurato: i tifosi juventini a Pechino ci saranno e saranno circa 2.000. Cinquecento dei quali sono già arrivati. È un fattore psicologico importante, per la squadra di Antonio Conte, che ha non pochi problemi e sa che il Napoli è in gran forma. Problemi di giustizia sportiva, per il tecnico, per Leonardo Bonucci, che tiene tutti con il fiato sospeso perchè rischia una lunga squalifica e ha rifiutato, al pari di Simone Pepe il patteggiamento.

Problemi di infermeria: tre pezzi da novanta come Chiellini, Isla e Caceres sono out. Problemi di condizione, nel caso di Lucio, e quindi di formazione, perché Conte deve varare un trio difensivo inedito e in parte improvvisato, Barzagli, Lucio e Marrone. Anche l'attacco bianconero non ha fornito finora prove esaltanti, affidandosi più che altro a Giovinco. Per fortuna juventina, poi, si è rivelato in crescita Matri, autore della doppietta di sabato sera a Salerno con il Malaga.

Conte ha una squadra in mente: soluzione pressochè obbligata dietro, con il trio Barzagli-Lucio-Marrone; centrocampo titolare con Lichtsteiner sostituto di Isla sulla destra, Vidal, Pirlo, Marchisio e Asamoah. In attacco Vucinic è pressochè sicuro e Conte deve valutare se sia meglio affiancargli un guastatore in gran forma come Giovinco oppure un solido uomo d'area come Matri.

Di Calcioscommesse, nell'ambiente squadra, non si parla, ma anche oggi gli effetti indiretti delle richieste di condanna del Procuratore federale Stefano Palazzi non sono mancati: Cristian Stellini, collaboratore di Conte, ha rassegnato le dimissioni scrivendo una lettera pubblica al presidente Andrea Agnelli, come atto di correttezza nei confronti del club, che lo ha strenuamente difeso insieme agli altri.

"Gli eventi dell'ultimo mese mi hanno profondamente segnato. In poco tempo la mia prospettiva è cambiata: da componente dello staff tecnico della società campione d'Italia, obiettivo cui ho dedicato passione e professionalità, sono passato ad essere motivo di turbamento e di condizionamento per le persone con cui ho lavorato", scrive il collaboratore tecnico, già con Conte al Siena.

"Prendo atto delle dimissioni di Christian Stellini - risponde Agnelli -. Egli, così come durante tutta la sua esperienza juventina, dimostra grande senso di responsabilità e rispetto per i colori bianconeri in un frangente così difficile della sua vita". A Pechino sarà anche, quasi certamente, la prova generale per la squalifica di Conte. Massimo Carrera è pronto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus tra Supercoppa e calcio scommesse. Si dimette Stellini

TorinoToday è in caricamento