rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Sport

Juventus: la rosa è da completare e nasce il problema Marchisio

La rosa è ancora da completare, manca un esterno sinistro e un difensore centrale. I nomi dovrebbero essere quelli di Vargas della Fiorentina e Alex del Chelsea. Da trovare ancora il ruolo a Marchisio

Dopo il pareggio senza reti della Juventus contro il Betis Siviglia, nell'amichevole di Salerno, qualche dubbio sulla nuova squadra sorge. Di speranze ce ne sono tante, ma la realtà è che l'organico non è ancora completo e nasconde un problema grosso così, l'utilizzo di Marchisio. L'amichevole con il Betis ha messo in evidenza una volta di più i limiti della difesa, spesso in difficoltà contro avversari veloci; e quelli dell'attacco, dove la coppia Matri-Vucinic, che dovrebbe partire titolare, non funziona ancora. In compenso, le conferme, ma in negativo, arrivano da Krasic, sempre confusionario e avulso dal gioco.

Problema Marchisio. Il giocatore, cresciuto nel vivaio bianconero, è un centrocampista che molte squadre vorrebbero nel proprio organico. Con l'arrivo di Vidal in bianconero, però, c'è il rischio che si debba sedere spesso in panchina nel 4-2-4 di Conte, visto che Pirlo è il metronomo della squadra. Le alternative sono due: o Marchisio giocherà in fascia, oppure Conte cambierà il suo dictat, passando ad un 4-3-3. Un dilemma non da poco a meno di due settimane dall'inizio del campionato, che parte da Udine, una trasferta ad alto rischio per i bianconeri. Contestualmente, da martedì prossimo terrà banco di nuovo il mercato, che dovrebbe portare a Torino un esterno sinistro (Vargas su tutti, ma non si escludono sorprese) e un difensore centrale capace anche di giocar palla (proprio il giorno dopo Ferragosto verrà formalizzata un'offerta al Chelsea per Alex). Solo a fine settimana, quindi, Conte potrebbe conoscere la definitiva composizione della rosa a sua disposizione e avrebbe pochi giorni per definire il disegno tattico.

Nell'estate bianconera c'è un'altra nota lietissima e si chiama Cristian Pasquato. Il centrocampista, lo scorso anno al Modena in serie B, non ha un nome da top player ma si è rivelato finora il miglior esterno di tutti. E poi si attendono notizie sul ginocchio di Quagliarella (colpito duro nella tournee americana), che continua a causargli dolore: sull'ex napoletano l'allenatore conta moltissimo e le sue condizioni di salute alimentano ancor più problemi e dubbi tattici del tecnico juventino.

(ANSA)

VOTA IL SONDAGGIO DI TORINOTODAY: QUALE RINFORZO SERVIREBBE DI PIU' ALLA JUVENTUS DI CONTE?







 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus: la rosa è da completare e nasce il problema Marchisio

TorinoToday è in caricamento