menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Juventus-Benfica 0-0 | In finale vanno i portoghesi: occasione persa

Nel primo tempo i bianconeri sfiorano più volta il vantaggio. Nella ripresa Perez viene espulso ma i portoghesi continuano a tenere botta

La Juventus pareggia 0 a 0 contro il Benfica, nella semifinale di ritorno di Europa League. Nel primo tempo dello Stadium non arrivano gol ma tante occasioni per i bianconeri. Nella ripresa Enzo Perez, per doppia ammonizione, viene espulso. Al minuto 88 rissa tra panchine: rossi anche per Vucinic e Markovic. In finale vanno i portoghesi. 

LE SCELTE - Tutto confermato in casa Juventus con Caceres preferito a Barzagli in difesa e il rientrante Vidal schierato dal 1'. In attacco c'è Llorente al fianco di Tevez, centravanti argentino tornato al gol in Europa nella sfida d'andata dopo oltre cinque anni. Solito 4-3-3 del Benfica che recupera Gaitan e schiera Lima centravanti al posto di Cardozo. Rispetto alla sfida d'andata cambia anche il portiere: in panchina Artur, in campo Jan Oblak.

PRIMO TEMPO - Si parte subito a grandi ritmi. Il Benfica attacca, la Juve risponde e la partita è divertente. Al minuto 8 prima chance: Llorente sponda per Pirlo che calcia in porta ma Oblak devia in corner. Dall'angolo la palla arriva a Vidal che calcia in curva. I portoghesi fanno girare palla e ci provano, ma la difesa bianconera è sempre ben piazzata. Conquista comunque metri la Juventus dopo un inizio piuttosto problematico. Al 20' Pirlo crossa per Vidal che, al volo, cerca la magia: palla alta. 

Al 24' altra occasione: sponda di Llorente per Tevez. Mezza girata dell'Apache e palla alta. Al 27' tiraccio di Pogba: palla larghissima. 60 secondi dopo altro contropiede bianconero che porta Lichtsteiner al tiro: parata facile per Oblak. Peccato perché lo svizzero poteva servire in area dove c'erano due compagni di squadra liberi. Solo Juventus in campo in questa fase. Al 35' cross di Asamoah, Vidal vola in cielo, colpisce di testa ma non trova il gol dell'uno a zero. Al 41' ci prova anche Pirlo dai 25 metri: palla fuori di un paio di metri.

La Juve insiste e costringe il Benfica a coprirsi. Al 43' punizione di Pirlo, Bonucci la spizza di testa ma Tevez da zero metri non trova l'impatto vincente. Meriterebbe il gol la squadra di Conte. Asamoah crossa benissimo al 45' per Vidal: il cileno schiaccia di testa ma Luisao sulla linea salva tutto. Peccato. Finisce così un primo tempo in cui la Juve avrebbe meritato di più. 


SECONDO TEMPO - Si riparte sotto la pioggia e la grandine di Torino che bagna lo Juventus Stadium. Il copione è lo stesso con i bianconeri che cercano la reta del vantaggio. Al 50' il Benfica sfiora il gol: Chiellini rinvia male verso Rodrigo che, in area di rigore, calcia alle stelle. La Juve però non molla mentre scende il diluvio. Al 55' fallaccio di Rodrigo su Buffon: l'arbitro lo ammonisce ma avrebbe meritato qualcosa di più. Poco dopo il giallo lo prende anche Enzo Perez dopo il quinto fallo fatto su Tevez. La punizione la batte Pirlo ma Oblak con un miracolo salva il Benfica.

Attacca la Juventus. Il Benfica è tutto rintanato nella sua trequarti. Al 64' episodio da moviola: colpo di testa di Llorente, mano di Markovic ma per Clattenburg è tutto regolare. Al 66' giocata di Vidal, Perez lo stende: doppio giallo e rosso. Benfica in 10 uomini. Conte aizza il pubblico e Jesus cambia: fuori Rodrigo e dentro Almeida. Al 69' guizzo di Tevez che smarca tutti e calcia: facile per Oblak. Insistono i bianconeri e Conte cambia: dentro Giovinco. Fuori Bonucci. 

La Juve passa al 4-3-3. Il Benfica si copre tutto nella metà campo e riparte. Al 77' giocata di Giovinco che prova il tiro: palla in curva. Conte la prova tutte inserendo Osvaldo e Marchisio. Fuori Llorente e Vidal. 60 secondi dopo illuminante lancio di Marchisio per Lichsteiner ma lo svizzero a tu per tu col portiere cicca la sfera. Al minuto 81 segna la Juve con Osvaldo ma Pogba, al momento dell'assist era in offside. La Juve attacca ancora. Al minuto 88 rissa tra panchine: espulsi Vucinic e Markovic. Nel finale non si gioca mai. 

TABELLINO
Juventus (3-5-2):
Buffon 6; Caceres 6,5, Bonucci 6,5 (72' Giovinco 6), Chiellini 6,5; Lichtsteiner 5,5, Vidal 6 (78' Marchisio 6), Pirlo 6, Pogba 6,5, Asamoah 6; Tevez 5,5, Llorente 5 (78' Osvaldo 6). A disposizione: Storari, Barzagli, Marchisio, Padoin. All.: Conte.
Benfica (4-2-3-1): Oblak 6; Pereira 5,5, Garay 6, Luisao 6,5, Siqueira 5,5; Amorin 6, Perez 5; Gaitan 6,5 (76' Salvio 6), Markovic 6 (85' Sulejmani sv), Rodrigo 5 (68' Almeida 6); Lima 5,5. A disposizione: Artur, Jardel, Cavaleiro, Cardozo. All.: Jorge Jesus.
Espulso: Enzo Perez (B), Vucinic (J), Markovic (B)
Ammonito: Rodrigo (B), Asamoah (J), Oblak (B)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento