rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Sport

Juventus, il 4-2-4 di Conte esalta Quagliarella: "Gioco anche a sinistra"

Il bomber di Castellammare di Stabia: "Se si tratta di sacrificarsi non è un problema, anche se tutto il campionato in quella posizione sarebbe duro"

E' un calcio d'attacco quello che ha in testa Antonio Conte, e il reparto offensivo della Juventus non può che esserne soddisfatto. Anche chi, come Fabio Quagliarella, potrebbe essere dirottato sulla fascia sinistra, prima dell'arrivo di un esterno importante (il nome di Michel Bastos è sempre caldo). "Il modo di pensare il calcio di Conte mi piace molto, perché gli attaccanti sono sempre nel vivo del gioco, ne siamo i perni principali, come piace a me".

Fabio Quagliarella è rimasto ben impressionato dal nuovo tecnico della Juventus. Dopo una settimana di ritiro, l'attaccante sottolinea l'intesa che si è creata con l'allenatore. "Il mister sa benissimo ciò che vuole: vincere - racconta Quagliarella ai microfoni di Sky -. Non dobbiamo comportarci da provinciale, ma affrontare ogni partita a viso aperto, attaccando qualsiasi squadra, in casa e fuori casa. Dovremo pressare e far capire subito agli avversari che hanno di fronte la Juventus e che "non c'é trippa per gattì".

Il modulo preferito da Conte è il coraggioso 4-2-4, lui potrebbe essere l'esterno sinistro d'attacco. "Se si tratta di sacrificarsi non è un problema, anche se tutto il campionato in quella posizione sarebbe duro. Ma se l'allenatore dovesse chiedermelo non ci saranno problemi". Da parte sua, Quagliarella ha tanto desiderio di riscatto dopo il grave infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori per sei mesi. "La voglia è tantissima, non trovo neanche le parole per descriverla - racconta -. Finalmente sono tornato ad allenarmi con la squadra, con i ritmi e i movimenti di sempre... Ora l'unica preoccupazione è quella di tenere i muscoli sotto controllo, in questa fase della preparazione".

Fonte Ansa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus, il 4-2-4 di Conte esalta Quagliarella: "Gioco anche a sinistra"

TorinoToday è in caricamento