Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Juve-Napoli, Conte questa sera studierà Bendtner

Pepe dovrebbe ritornare disponibile, per disputarsi una maglia con Lichtsteiner e Isla. Conte aspetta di avere l'organico al massimo per fare esperimenti

Sfida totale. Sul campo, nelle strategie societarie e anche sul terreno mediatico. Juve-Napoli comincià con la notizia del tutto esaurito sabato allo Juventus Stadium, per il match-primato. Un ennesimo 'sold out' a Torino, serie interrotta soltanto, in un anno, dalla partita contro lo Shakhtar. Le vicende della Nazionale hanno leggermente diluito la tensione per il match di sabato almeno sul piano dialettico: solo Pandev, a inizio settimana, era stato durissimo tornando sull'arbitraggio di Pechino. 

Buffon, da parte sua, si limita solo a respingere sdegnato le allusioni a un suo malanno considerato diplomatico. "Polemiche ridicole su di lui", ha commentato il procuratore Silvano Martina. Ma le Nazionali, al tempo stesso, sono state il detonatore involontario di veleni e ripicche: comincia la Juve con quella telefonata di Conte a Prandelli e il successivo allenamento differenziato per gli juventini; poi De Laurentiis fa sentire la propria protesta in Federazione; infine, comincia il valzer dei rientri anticipati: Caceres, Vidal e Asamoah per la Juventus, Pandev e Zuniga per il Napoli. 
 
E Buffon diventa ago della bilancia: se non gioca, lascia via libera a De Sanctis, che milita appunto nel Napoli. Se gioca, tiene in apprensione i propri tifosi. Non è esclusa neppure una terza via: che salti sia la Danimarca, sia il Napoli. Conte, ovviamente, si gode i propri rientri, come quello di Vidal, espulso con il Cile nella gara contro l'Ecuador, dolorante a una caviglia, ma sicuramente più fresco se non gioca la seconda partita; anche Asamoah ha qualche problema alla stessa articolazione ed è per questo che non ha giocato con il Ghana il match contro Malawi. Pandev invece è squalificato in campo internazionale e per Zuniga è stato chiesto e ottenuto il permesso alla Federazione colombiana di evitargli l'amichevole con il Camerun. 
 
L'uomo nuovo per Antonio Conte potrebbe essere però Niklas Bendtner, che questa sera sarà avversario dell'Italia con la sua Danimarca e si preannuncia in gran forma, come ha dimostrato nel precedente match con la Bulgaria.  Anche Pepe dovrebbe ritornare disponibile, per disputarsi una maglia con Lichtsteiner e Isla. Potrebbe anche ritornare il 4-3-3, ma difficilmente contro gli azzurri. Conte aspetta di avere l'organico al massimo e sceglie test meno impegnativi: per sabato, è meglio restare sullo schieramento speculare a quello azzurro. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve-Napoli, Conte questa sera studierà Bendtner

TorinoToday è in caricamento