menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Max Allegri (foto d'archivio)

Max Allegri (foto d'archivio)

Ronaldo, Pirlo, Allegri: la Juventus abdica e guarda già alla prossima stagione

Dopo la sconfitta in casa col Benevento, Paratici e Pirlo parlano del futuro. E intanto Allegri...

Dopo la sconfitta subita allo Stadium contro il Benevento, la Juventus ha di fatto abdicato dopo 9 anni di scudetti: la rimonta sull'Inter, a +10 punti, è in pratica diventata impossibile, in particolare per una squadra che fin qui non è riuscita a vincere quattro partite di fila. 

Pur dovendo continuare a combattere per conquistare un piazzamento tra le prime quattro, e con la finale di Coppa Italia contro l'Atalanta, la Juventus deve ora iniziare a pensare alla prossima stagione. Ne hanno parlato, dopo la sconfitta col Benevento, il direttore generale Paratici e mister Pirlo; mentre sta facendo molto discutere anche quanto ha detto ieri sera Max Allegri in una intervista a Sky.

Le parole di Paratici e Pirlo sul futuro della Juve

Ai microfoni di Sky post partita, Pirlo ha affermato che la Juve continuerà a lottare per lo scudetto finché sarà possibile. Pirlo ha ammesso gli errori della squadra, e di Arthur in occasione del gol, parlando di approccio sbagliato alla partita e di troppi errori dovuti alla mancanza di concentrazione.

Ma prima di Pirlo aveva parlato anche Paratici. Il dirigente bianconero ha fugato, per ora, i dubbi sul possibile esonero di Pirlo, dicendo che non è in discussione neanche per la prossima stagione. "Abbiamo intrapreso un percorso. Forse non tutti hanno notato che in questi 9 anni la Juve ha già passato diversi cicli, in cui la squadra si è rinnovata, ma continuando a riuscire a vincere. Con Pirlo abbiamo iniziato un percorso di ringiovanimento della rosa e di cambio di mentalità che continueremo a portare avanti".

Paratici ha poi parlato anche di Cristiano Ronaldo, su cui nei giorni scorsi è circolata una notizia sui giornali spagnoli, secondo cui sarebbe in trattativa per ritornare al Real Madrid. "Ronaldo è il più forte di tutti, un campione così ce lo teniamo stretto" ha detto Paratici.

Le dichiarazioni di Allegri a Sky Calcio Club

Dopo due anni di silenzio, è tornato a parlare pubblicamente Massimiliano Allegri. L'ex tecnico bianconero ha parlato di diversi temi; sul suo ritorno alla Juve, Allegri ha detto: "Forse un giorno, ma per ora Andrea Pirlo sta facendo un buon lavoro". 

Tra considerazioni sui suoi ex giocatori - "Non toccatemi Mandzukic, un grandissimo" "Bentancur non è adatto a fare il playmaker davanti alla difesa" "Ronaldo è meccanizzato a vincere" "Higuain aveva una tecnica pazzesca" - Allegri ha parlato quindi del suo futuro, lasciando aperte tutte le possibilità, in Italia come all'estero.

Ma sono sempre più numerosi i tifosi juventini che lo rivorrebbero sulla panchina bianconera. Allegri ha detto che i rapporti con Agnelli sono sempre ottimi, che la separazione è arrivata in modo naturale alla fine di un ciclo, ma non ha escluso la possibilità di ritornare nel club dove ha vinto cinque scudetti consecutivi, e che ora forse lo rimpiange tremendamente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento