Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport Moncalieri

Allegri lascia a casa i senatori per un derby d'Italia quasi senza sapore

Lasciati a casa Tevez, Pirlo, Evra, Vidal, Buffon e Chiellini la Juventus di mister Allegri si prepara ad affrontare questa sfida, un tempo fondamentale e centrale per la vita del campionato, con i motori al minimo in vista delle due finali ci Coppa Italia e Champions League

Anche una partita storicamente fondamentale per lo spirito del campionato di fronte all’evidenza dei tempi odierni cede il passo. Una situazione palese che priva di quello scontro al vertice del campionato lascia il passo, le cronache e gli entusiasmi, ad un match che si giocherà a Berlino il 6 giugno, quando ormai il campionato sarà finito. 

Certo sbiadito, senza le stelle in campo e con una copertura mediatica degna di un qualunque match di metà classifica: Inter-Juventus rimane sempre il derby d’Italia. Una partita che negli ultimi dieci anni ha assunto i connotati della resa dei conti, della sfida finale: quella partita che andava vinta, in ogni caso, perché per quasi un decennio la partita tra le due formazioni non è stata solo una sfida sportiva di 90 minuti. 

Mancini dovrà fare a meno di Guarin, sembrerebbe che questa stagione si sia definitivamente conclusa per il colombiano, e di Hernanes che ha rimediato una squalifica. Spazio per Kovacic e Brozovic a centrocampo, mentre come trequartista dovrebbe giocare Shaquiri dietro la coppia di attacco Icardi-Palacio. 

Dalle parti di Vinovo mister Allegri ha già fatto sapere nella conferenza stampa del venerdì che rimarranno a cada molti titolari in vista della finale di coppa Italia della prossima settimana. Quindi i non convocati sono: Vidal, Pirlo, Tevez, Evra e Buffon e Chiellini, mentre tra i giocatori disponibili torna Asamoah. 

Tra i pali Marco Storari chiamato a difendere la porta bianconera, in difesa rientreranno Ogbonna e Barzagli come centrali e Lichtsteiner e Padoin sugli esterni, in centrocampo probabile schieramento con Sturaro e Romulo. L’attacco bianconero sarà formato probabilmente da Matri e Llorente, ma ci sono ancora dubbi sull’impiego di Morata già dal primo minuto. 

Probabili Formazioni

Inter (4-3-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Brozovic, Medel, Kovacic; Shaqiri; Icardi, Palacio

Juventus (4-3-1-2): Storari; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Padoin; Romulo, Marchisio, Sturaro; Pereyra; Llorente, Matri

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allegri lascia a casa i senatori per un derby d'Italia quasi senza sapore

TorinoToday è in caricamento