Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Juventus, Agnelli: "Galliani si è scusato. Nessuna guerra col Milan"

"I rapporti tra noi e il Milan sono sempre stati buoni, non c'è stata nessuna guerra come ho sentito. Le scuse di Galliani hanno fatto piacere". Il presidente della Juventus, parla così, all'arrivo negli uffici della Lega

E' finita la (presunta) guarra fredda tra Milan e Juventus dopo i fatti di sabato. A confermare il tutto ci ha pensato il presidente Andrea Agnelli che arrivando in Lega Calcio ha commentato: "Galliani si è scusato, e questo ha fatto piacere a me ed a tutta la società, credo anche a Pirlo a cui ho trasmesso le scuse di Galliani. I rapporti fra la Juve e il Milan sono sempre stati buoni, non c'è stata nessuna guerra".

"Mi ha fatto piacere che quando con Galliani ci siamo sentiti per le vicende di politica sportiva per prima cosa si è scusato. - ha raccontato Agnelli - questo ha fatto piacere a me, a tutta la società, e anche a Pirlo, a cui ho trasmesso le scuse di Galliani. Pirlo è stato un monumento del Milan, e quindi è giusto che nella storia rossonera sia ricordato per quello che è stato e non come uno che tira gomitate in campo. I rapporti fra noi e il Milan sono sempre rimasti buoni, non c'è stata nessuna guerra come abbiamo letto e sentito", ha spiegato ancora il presidente della Juventus, e tornando sulle proteste di Conte dopo il pareggio con il Parma ha detto: "Abbiamo esternato le sensazioni che abbiamo provato, sono critiche costruttive. Conte ha fatto benissimo a dire quello che ha detto e io ho confermato le sue parole - ha concluso Agnelli - Dobbiamo valutare una parità di trattamento e da questo punto di vista a difesa della squadra e dei dirigenti sarò sempre in prima linea". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus, Agnelli: "Galliani si è scusato. Nessuna guerra col Milan"

TorinoToday è in caricamento