menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dal Giro del 2016

Dal Giro del 2016

Giro d'Italia a Torino, trofeo in mostra in centro ma la corsa sfiora la provincia

Le iniziative speciali e il percorso della tappa che sfiora il Torinese

Il Giro d'Italia 2020 è stato rimandato, come gran parte delle competizioni sportive (quelle che non sono state annullate), a causa del coronavirus: la corsa rosa si svolgerà in 21 tappe dal 3 al 25 ottobre, con partenza a Monreale, in Sicilia, e il classico traguardo finale a Milano. 

Il Piemonte vedrà passare i ciclisti solo in due tappe: la 19esima, che dopo la partenza da Morbegno arriverà ad Asti; e la 20esima del 24 ottobre, penultima tappa e ultima occasione per gli scalatori di conquistare la maglia rosa, che va da Alba a Sestriere.

La frazione che si conclude nella prestigiosa località montana è l'unica che tocca la provincia di Torino, ma la strada che dovranno percorrere i ciclisti è tutt'altro che lineare: a ovest verso Brossasco, poi sconfinamento in Francia al Colle dell'Agnello, Col d'Izoard, Briançon, Monginevro e di nuovo in Italia, giù verso Claviere e Cesana e infine arrivo in salita ai 2035 metri di Sestriere. 

In totale, poco più di 20 km in provincia di Torino: non esattamente come nel 2016, quando il Giro d'Italia si concluse con il trionfo di Vincenzo Nibali premiato sul ponte che unisce piazza Vittorio e la Gran Madre. Per consolarsi, tuttavia, i torinesi possono approfittare di due iniziative: l'esposizione questo week end del "Trofeo senza fine", quello assegnato dal 1999 a chi vince il Giro d'Italia, e una serie di "esperienze" da vivere nei giorni della corsa.

Il trofeo ufficiale del Giro 2020 in mostra da Biraghi

Venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 settembre il Trofeo Senza Fine sarà in esposizione a Torino, nel negozio di Biraghi in piazza San Carlo 188. Clienti e semplici passanti potranno quindi avere l'occasione di vedere da vicino - e magari farsi un selfie con - il premio che, insieme all'ultima maglia rosa, andrà a chi si aggiudicherà il Giro d'Italia 2020.

Al traguardo o in elicottero, le "Experiences" della startup torinese

Per chi invece vuole seguire la corsa, a Sestriere come altrove, da un punto di vista privilegiato, ci sono una serie di attività uniche da provare, confezionate da una startup torinese per questa edizione autunnale della corsa: sono le "GIRO Experiences" organizzate da Esperienza srl, tour operator ufficiale del Giro d'Italia 2020.

In totale 6 le attività tra cui scegliere: gli accreditati potranno accedere alle aree hospitality in partenza dove incontreranno i corridori e vedranno da vicino il momento della firma, oppure vivere gli ultimi metri a bordo di truck posizionati proprio sulla linea del traguardo. Per chi non vorrà perdersi nemmeno un minuto della tappa, invece, sarà possibile seguire i corridori a bordo di un’auto VIP accompagnati da un ex-corridore, oppure sorvolare in elicottero parte della gara accendendo alle hospitality più esclusive. I più sportivi, infine, potranno percorrere in bici gli ultimi 40-50 km del percorso tagliando il traguardo prima degli atleti. Per ulteriori informazioni: https://www.giroditalia.esperienza.com/

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento