Sport Borgo Po / Ponte Vittorio Emanuele I

“Tanto lo sappiamo che vinci”: lo striscione sotto la Gran Madre riassume il Giro di Nibali

Lo Squalo dello Stretto conclude sotto la Gran Madre la sua straordinaria impresa in rosa. Un gruppo di tifosi siciliani rivendica: "Quando tutti ti davano per spacciato noi sapevamo che avresti vinto"

Alla fine il riassunto perfetto di tutto il Giro d’Italia 2016 lo fa un gruppo di tifosi siciliani di Vincenzo Nibali arrampicati sopra le vecchie cabine del telefono di fronte alla Gran Madre, sull’imbocco del ponte Vittorio Emanuele I che ospita la premiazione. “A Pinerolo tutti ti davano per spacciato, noi a Pinerolo t’avevam gridato: Enzo futtitinni e spinci, tanto u sapemu che vinci” si legge, in dialetto messinese, mentre sullo sfondo la Gran Madre è testimone dell’impresa portata a termine dallo Squalo dello Sretto.

Nei giorni di crisi, quando in effetti in molti davano per impossibile che arrivasse in rosa a Torino, Nibali lo aveva detto: “Nel ciclismo capitano giornate buone e giornate storte, per ora ho avuto quelle storte”. Ma poi la sfortuna lo ha abbandonato, e in due giorni ha fatto scacco matto a Kruijswijk, Valverde e anche a Esteban Chaves, approfittando delle giornate storte altrui per compiere un capolavoro del ciclismo, quello che gli ha regalato il secondo Giro della sua carriera.

A ogni passaggio nel circuito tra il Valentino e la collina, Nibali viene acclamato da un’ovazione costante della folla, da cui arrivano anche molti applausi per Chaves, in particolare dopo l’incidente che lo ha coinvolto anche oggi. E quando la maglia rosa sale sul podio, con alle spalle piazza Vittorio, nel pubblico si notano momenti di commozione: la pioggia a intermittenza intanto lascia spazio al sole, finale migliore non ci poteva essere per una giornata di sport che sarà ricordata a lungo dai torinesi e da tutti gli appassionati di ciclismo. 

GUARDA IL VIDEO DEL PRIMO PASSAGGIO DEL GRUPPO IN CORSO MONCALIERI

GUARDA IL VIDEO DELL'ARRIVO FINALE DI NIBALI

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Tanto lo sappiamo che vinci”: lo striscione sotto la Gran Madre riassume il Giro di Nibali

TorinoToday è in caricamento