menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovinco: "Aspettatemi che a luglio arrivo" la formica atomica vola a Toronto

Il calcio non è più un gioco per europei e sud americani. Anche negli Usa la febbre del "soccer" è riuscita finalmente a scuotere cuori, animi e portafogli. Sopratutto questi ultimi che permetteranno al ventiseienne giocatore torinese di quadruplicare il suo ingaggio annuale arrivando alla cifra di 8,5 milioni a stagione

Sebastian Giovinco volerà a Toronto per trovare l'America. Inizierà in Canada la sua avventura oltre atlantico dopo l'addio alla Juventus che verrà celebrato alla fine della stagione. In termini di ingaggio per la Formica Atomica si apre un futuro davvero promettente: 6 milioni di stipendio oltre a 2,5 milioni tra bonus e diritti per un contratto di quattro anni. In bianconero Giovinco, tra meno di una settimana compirà 28 anni, aveva un ingaggio da 2,2 milioni a stagione. Un bel passo in avanti, almeno in termini economici, per il piccolo torinese dal grande cuore. 

Una cosa è certa: se qui tra le Alpi e il Po Giovinco non era considerato uno "su cui puntare per il futuro" in Canada vedono in lui il modo per iniziare a portare oltre oceano il calcio che conta. Tanto da affidargli il numero 10 e spendere diversi quattrini per creare un'immagine convincente di Sebastian con già indosso la divisa ufficiale del Toronto. Ma non solo. Un'altra grande certezza è rappresentata dall'ingaggio che fa saltare Sebastian Giovinco in vetta alla classifica dei calciatori italiani più pagati al mondo. Supera Mario Balotelli, che prende 6 milioni a stagione, surclassa l'ingaggio dei suoi compagni di squadra attuali come Tevez, 4,5 milioni a stagione, e lo stesso Pogba. 

Per accoglierlo in Canada la formazione di Toronto non ha certo lesinato in sponsorizzazione e calore. Con un video postato dall'account ufficiale della società Giovinco saluta i nuovi tifosi in inglese, stentato e un po' maccheronico ma siamo sicuri rimedierà, e poi in italiano con quell'accento tipico dei ragazzi torinesi. Insomma la Formica Atomica se ne va e lo fa in un momento importante per il movimento calcistico americano e per il Toronto Fc in particolare che ha appena confermato investimenti in uno stadio nuovo e nell'acquisto di altri giocatori dai campionati europei. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento