rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Sport

100 anni fa nasceva Gianni Agnelli: la Juve, Lapo Elkann e Del Piero omaggiano l'Avvocato

I ricordi in "bianconero"

Il 12 marzo 1921 nacque a Torino Gianni Agnelli: l'Avvocato con la "a" maiuscola, o "Giuanin Lamiera", ha segnato con la Fiat come pochi altri la storia moderna di Torino e dell'Italia. Ma Gianni Agnelli è stato anche un grande appassionato di calcio, in particolare della sua Juventus, e il mondo bianconero oggi gli sta tributando una serie di ricordi, a 100 anni esatti dalla sua nascita.

#GianniAgnelli100, l'omaggio della Juventus

"Passione, stile, eleganza e un amore infinito per la Juventus. Oggi ricordiamo l’Avvocato": con queste parole la Juve stamattina ha avviato le commemorazioni per i 100 anni dalla nascita di Gianni Agnelli.

Su Facebook, il club ha pubblicato un video con una vecchia intervista di Enzo Biagi ad Agnelli, in cui l'Avvocato spiega quelli che sono i motivi della popolarità della Juve: la sua storia vincente e il fatto che "si chiama Juventus, non ha un nome di una città, quindi toglie quel che di campanilismo. E poi Juventus ricorda qualcosa che piace a tutti, la gioventù".

"Un grazie lungo 100 anni" della Juventus a Gianni Agnelli

Sul proprio sito ufficiale la Juve ha poi pubblicato un approfondito ricordo dell'Avvocato, dal titolo "Un grazie lungo 100 anni".

"Quello che il popolo bianconero deve all'Avvocato è un grazie infinito. Un grazie che passa attraverso vittorie, emozioni, entusiasmo. Un grazie che ha dipinto decenni di storia della Juve, del calcio. Dell'industria, dell'economia. Dell'Italia intera" è l'introduzione al testo, in cui si ripercorre la biografia di Gianni Agnelli e i suoi numerosi successi alla guida della Juve, con il fratello Umberto, Boniperti e tutti coloro che hanno fatto la storia del club.

Il testo completo del ricordo di Agnelli scritto dalla Juventus si può leggere a questo link.

Lapo Elkann e Alessandro Del Piero ricordano l'Avvocato

Anche Lapo Elkann, nipote di Gianni Agnelli, ha voluto ricordare il nonno con una serie di foto e aforismi pubblicati sul suo profilo Twitter.

"Non piango sul passato e non ho paura del futuro. Bisogna vivere l'evoluzione dei tempi" è la prima frase riportata da Lapo. 

Agnelli era famoso per le sue battute e frasi sempre pungenti. Tra le altre riportate dal nipote, ci sono: “Nei momenti difficili ognuno deve fare il suo mestiere e se è convinto che sia la cosa giusta da fare, deve farla fino in fondo” e "La Juventus l'abbiamo sempre avuta. Non è un affare, è una passione".

E sempre a proposito di Juve, su Facebook ha parlato di Agnelli anche Alessandro Del Piero, l'ultimo capitano bianconero prima della morte dell'Avvocato, morto nel gennaio 2003. "La Juve è per me l'amore di una vita intera, motivo di gioia e orgoglio, ma anche di delusione e frustrazione, comunque emozioni forti, come può dare una vera e infinita storia d'amore" è la frase riportata da Del Piero per omaggiare Gianni Agnelli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

100 anni fa nasceva Gianni Agnelli: la Juve, Lapo Elkann e Del Piero omaggiano l'Avvocato

TorinoToday è in caricamento