Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Genoa-Juventus 0-1 | Buffon para un rigore e Pirlo regala tre punti

Partita maschia, tattica e fallosa nel primo tempo. Nella ripresa la Juve ci prova e Buffon para un rigore su Calaiò ma nel finale Pirlo la decide

La Juventus batte 1 a 0 contro il Genoa, nel posticipo domenicale della 28^ giornata di Serie A. Il primo tempo è bloccato complice anche le buone doti tattiche delle due squadre. I rossoblu recriminano per un rigore non dato mentre ai bianconeri viene annullato un gol regolare a Pablo Daniel Osvaldo. Nella ripresa Gianluigi Buffon pare un rigore al neo entrato Emanuele Calaiò. Nel finale Andrea Pirlo la decide. 

LE SCELTE - Nella Juventus si fa male Barzagli nel riscaldamento. Per sostituirlo è ballottaggio fra Ogbonna e Chiellini al fianco di Caceres e Bonucci. Per il resto Conte sceglie i titolarissimi a centrocampo anche a causa dell'assenza di Peluso, tornato a Torino, sulla sinistra. In avanti Osvaldo e Llorente, viste le indisponibilità di Giovinco, Tevez e Vucinic. Due primavera in panchina.

PRIMO TEMPO - Juventus subito all'attacco in questo avvio di gara, ma il Genoa copre bene gli spazi difendendo a tratti a cinque per impedire ai bianconeri di andare al tiro con pericolosità. La squadra di Gasperini è brava a conquistare palla in mezzo, ma non è precisa nel mettere in moto gli attaccanti mentre i bianconeri tengono il pallino del gioco in mano. Al 12' primo giallo della gara. Tocca a De Maio bravo ad anticipare Osvaldo, ma troppo irruento sul secondo nei confronti di Lichtsteiner steso in scivolata sulla corsia destra.

Al 21' annullato il vantaggio alla Juventus per fuorigioco di Osvaldo. L'attaccante aveva ricevuto il pallone dopo un rimpallo al limite battendo poi Perin in uscita. L'ultimo tocco, prima che il pallone arrivi all'attaccante azzurro, era di un compagno di squadra e non di un avversario come avrebbero voluto i bianconeri. Al 27' Bertolacci nonostante alcune soluzioni decide di calciare a rete dal limite mandando a lato della porta di Buffon. Gara complicata per la Juve complice anche un buon Genoa. 

Al 37' altra occasione per il Genoa: cross di Motta per Bertolacci che però colpisce malamente. 60 secondi dopo la Juve va in gol con Osvaldo. L'attaccante scatta sul filo del fuorigioco e batte Perin in uscita. Per il guardalinee la posizione dell'ex romanista è però irregolare. Posizione dubbia. Al 41' ci prova Pogba. Il francese ruba nuovamente palla a Sturaro andando poi al tiro dalla distanza. Palla che finisce di poco a lato della porta di Perin. Finisce così il primo tempo. 

SECONDO TEMPO - Si riparte senza cambi ma con la Juve più propositiva. Come nel primo tempo il Genoa difende bene e non rinuncia a pungere appoggiandosi su Gilardino, bravo a difendere palla spalle alla porta. La Juventus fatica a cambiare il ritmo del gioco favorendo la fase di copertura dei liguri. Genoa vicinissimo al gol al 55'. Gilardino libera Bertolacci al tiro da dentro l'area, ma la conclusione è centrale e viene respinta dal corpo di Buffon. Il pallone arriva poi a Motta che tenta il diagonale non trovando la porta della Juventus.

Ritmo alto del Genoa. Cambia Gasperini: Calaiò per Gilardino. La Juve protesta per un mani in area di Antonelli. Per l'arbitro non è rigore. Al 71', invece, il rigore arriva per il Genoa: mani di Vidal in area. Dagli undici metri va Calaiò che calcia debolmente e centralmente con Buffon che intuisce e respinge tenendo la gara sul risultato di parità. Conte scongela dalla panchina Quagliarella e toglie Osvaldo. La pressione bianconera però non aumento e Conte inserisce anche Isla e Padoin per Lichsteiner e Vidal. 

Nel finale la Juventus passa in vantaggio. Al minuto 89 è Pirlo a sblocca il match. Gran punizione del centrocampista dai 20 metri. Tiro a giro sulla barriera e palla messa sotto l'incrocio con Perin che non può nulla.

>>> LE PAGELLE <<<

TABELLINO
Genoa (3-4-3): Perin 6; De Maio 6,5, Burdisso 6,5, Marchese 6; Motta 6, Bertolacci 6,5, Matuzalem 6, Antonelli 6; Sturaro 6,5, Gilardino 5,5 (64' Calaiò 6), Sculli 5,5. A disp.: Bizzarri, Albertoni, De Ceglie, Portanova, Centurion, Konatè, Cabral, Fetfatzidis. All.: Gasperini 
Juventus (3-5-2): Buffon 6,5; Caceres 6, Bonucci 6, Chiellini 6,5; Lichtsteiner 6 (85' Padoin 6), Pogba 6, Pirlo 6, Vidal 5,5 (85' Isla 6), Asamoah 6; Llorente 5, Osvaldo 5,5 (78' Quagliarella 6). A disp.: Storari, Rubinho, Ogbonna, Slivka, Marzouk. All.: Conte
Ammoniti: De Maio (G), Sturaro (G), Gilardino (G), Sculli (G), Vidal (J), Pogba (J)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genoa-Juventus 0-1 | Buffon para un rigore e Pirlo regala tre punti

TorinoToday è in caricamento