Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Universiadi 2025, a Torino nasce il Comitato per la candidatura: il verdetto a maggio 2021

Le residenze per atleti resteranno agli studenti universitari: un lascito importante per il territorio

È stato firmato questa mattina, lunedì 30 novembre, in Regione, il protocollo d'intesa per la formazione del Comitato per le Universiadi Invernali. Torino, dopo l'esperienza del 2007, punta nuovamente a diventare sede per l'evento nel 2025, con una novità: istituire per la prima volta le Para Universiadi in stretto collegamento con gli Special Olympics. A partecipare alla firma, oltre all'assessore allo Sport della Regione Fabrizio Ricca, l'assessore all'Urbanistica del Comune, Antonino Iaria nelle veci della sindaca Chiara Appendino, i rettori di Università e Politecnico di Torino Stefano Geuna e e Guido Saracco, il rettore dell'Università del Piemonte Orientale, Gian Carlo Avanzi, il presidente del Cus Riccardo d'Elicio e il presidente dell'Edisu, Alessandro Sciretti.

"Quella delle Universiadi - ha detto Ricca - sarà una grande occasione per tutto il territorio. Un evento, che ha il pieno appoggio del Ministero dello Sport, che in qualche modo è simbolo di rinascita, che porterà gente e che soprattutto lascerà un lascito importante in termini di nuovi posti letto e residenze universitarie a Torino e a Novara".

Un lascito importante per il territorio: per una città sempre più giovane

Verranno create infatti le residenze per gli atleti che poi rimarranno a soddisfare le esigenze delle migliaia di studenti che si muoveranno per studiare. Oggi infatti a Torino per gli studenti che "vengono da fuori" ci sono circa 2mila posti letto: troppo pochi per una città universitaria che ne conta circa 110mila. Si parla, con l'avvento delle Universiadi, di un raddoppio dei posti letto: una bella eredità per una città che punta a diventare sempre "più giovane". Insieme a Torino, per le Universiadi Invernali del 2025, che sarebbero alla loro XXXII edizione e tornerebbero in Italia dopo quelle del 2019 a Napoli, al momento ci sono altre tre città candidate, una svizzera, una finlandese e una svedese. Il verdetto si avrà a maggio 2021.

"Quello di riportare le Universiadi qui a Torino è il mio grande sogno - ha detto D'Elicio -. Lo sport è cultura, è formazione: chi fa sport ha la marcia in più. Dopo le Universiadi del 2007 i nostri studenti passarono da 70mila a 110mila e oggi il potenziale è quello di raggiungere le 140mila unità. Tutti - i rettori, i politici, le istituzioni - hanno lavorato, in questi mesi, in maniera impressionante per il raggiungimento dell'obiettivo. Non sarà facile portare a casa l' evento, ma la voglia e il coraggio non ci mancano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Universiadi 2025, a Torino nasce il Comitato per la candidatura: il verdetto a maggio 2021

TorinoToday è in caricamento