Sport

Grande festa all'aeroporto per il ritorno di Fabio Basile, oro alle Olimpiadi

L'atleta torinese ha trionfato nel judo 66 kg, l'abbraccio con il suo maestro

Fabio Basile con Pierangelo Toniolo

Momenti d'oro martedì 30 sera all'aeroporto di Torino Caselle, dove è sbarcato, con un aereo di linea proveniente da Roma Fiumicino, Fabio Basile, il 21enne torinese che ha vinto la medaglia d'oro nel judo 66 kg alle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Ad aspettarlo c'erano i genitori Mauro e Tiziana, il fratello Michael, un nutrito gruppo di tifosi tra cui il gruppo dell'Akiyama Settimo, la società in cui Fabio ha militato prima di passare al gruppo sportivo dell'Esercito.

Non mancavano il sindaco e il presidente del consiglio comunale di Settimo Torinese, dove il ragazzo abita da un paio d'anni con la fidanzata-judoka Sofia Petitto (prima era residente a Rosta con la famiglia), Fabrizio Puppo e Giancarlo Brino.

Ad accoglierlo cori da stadio e striscioni.

Uno, dei bambini dell'Akiyama, recitava: "La leggenda d'oro del judo italiano. Fabio Basile".

Toccante l'abbraccio con Pierangelo Toniolo, il suo maestro nella palestra settimese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande festa all'aeroporto per il ritorno di Fabio Basile, oro alle Olimpiadi

TorinoToday è in caricamento