menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Torino nel 2013, durante i World Master Games

Torino nel 2013, durante i World Master Games

A Torino gli European Master Games 2019: costituito il comitato organizzatore

Manifestazione riservata agli atleti over 35

In attesa di una risposta della sindaca Appendino in merito a una possibile candidatura di Torino alle Olimpiadi Invernali bis del 2026, la città si prepara ad ospitare la sesta edizione degli European Masters Games 2019. Una decisione presa già nel 2016 dal Consiglio Direttivo dell'International Masters Games Association (IMGA) e che oggi, per essere portata avanti con successo, necessita di un Comitato organizzatore.

I ruoli del Comitato

A questo proposito, il Consiglio comunale ha approvato una delibera con 22 voti favorevoli e un astenuto che contiene anche l'atto costitutivo e lo Statuto del Comitato organizzatore di cui fanno parte, quali soci fondatori, Città di Torino e Città metropolitana. Mentre potranno acquisire la qualifica di soci sostenitori le persone fisiche, le persone giuridiche e gli enti pubblici e privati che intendono contribuire al perseguimento delle finalità del Comitato. 

Al Comitato organizzatore verranno affidate le iniziative necessarie alla preparazione e alla realizzazione dell'evento e alla sua promozione attraverso l'organizzazione e la partecipazione a manifestazioni in Italia e all'estero. Sarà possibile inoltre stipulare convenzioni con comuni, federazioni sportive o società sportive per lo svolgimento di attività finalizzate all'organizzazione della manifestazione. 

Ricadute positive sul territorio

Superate le tre città concorrenti - Tampere, Pesaro e Kyrenia - il capoluogo piemontese, con appena 650mila euro di investimento ripartiti tra Comune, Regione e Camera di Commercio, dopo il successo avuto con i World Master Games nel 2013, accoglierà la manifestazione rivolta agli atleti over 35, dal 26 luglio al 4 agosto 2019. Un evento che con le sue 30 discipline sportive, 10mila partecipanti in rappresentanza di più di 80 nazioni, porterà sul territorio una sostanziosa ricaduta economica. Si parla addirittura di 20 milioni di euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento