Sport

Il Giro d'Italia va a Egan Bernal, è festa anche in una zona del Torinese

Qui il fan club del campione colombiano

L'abbraccio tra Egan Bernal e Vladimir Chiuminatto alla fine della tappa a cronometro di Milano

Aveva iniziato il Giro d'Italia da Torino, andando a correre la prima tappa (la cronometro cittadina) partendo dall'Hotel Blu di Collegno insieme al compagno di squadra Filippo Ganna, che poi avrebbe vinto dominando la frazione. Il colombiano Egan Bernal, 24 anni, del team britannico Ineos Grenadier, ha vinto per la prima volta la corsa rosa oggi, domenica 30 maggio 2021, arrivando davanti a uno splendido Damiano Caruso, ritrovatosi a fare il capitano della Bahrain Victorious dopo la caduta che ha estromesso Mikel Landa e scopertosi sempre più un grande campione, e al britannico Simon Yates del team BikeExchange.

Nell'ultima tappa, la cronometro di 30 chilometri da Senago a Milano (vinta proprio da Ganna), ha perso soltanto 30 secondi dal suo principale rivale (aveva 1'59" di vantaggio), ma conservando comunque un distacco che gli ha permesso di rimanere ampiamente in maglia rosa e di ottenere il suo secondo successo in un grande giro dopo la vittoria al Tour de France 2019. Il successo è stato costruito in particolare nelle prime due settimane, con le epiche tappe nel centro italia (tra cui quella delle strade bianche a Montalcino), sul Motne Zoncolan e sulle Dolomiti, mentre nell'ultima settimana si è limitato a contenere gli attacchi di Yates e Caruso. Bernal ha vinto anche la maglia bianca come miglior giovane del Giro.

Come sempre, a seguirlo c'erano i soci del suo fan club che ha sede dalle nostre parti, a Rivara, dove Bernal viene considerato un ragazzo di casa dopo avere abitato due anni, nel 2016 e nel 2017, prima al ristorante di Buasca, frazione di San Colombano Belmonte, e poi a Cuorgnè, ai tempi in cui correva per la Androni-Sidermec di Gianni Savio. A capitanare il gruppo dei fan è Vladimir Chiuminatto, sempre in contatto con il campione colombiano anche dopo il suo trasferimento ad Andorra. Oggi si sono presentati in 40, tutti rigorosamente vestiti di rosa. Dopo la fidanzata, il primo che Bernal è andato ad abbracciare è stato proprio Chiuminatto.

Alla fine di ogni anno, i soci del club mandano, come chiesto dallo stesso Bernal, un aiuto economico alla Fundaciòn Mezuena, che aiuta i ragazzi colombiani poveri che vogliono diventare sportivi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Giro d'Italia va a Egan Bernal, è festa anche in una zona del Torinese

TorinoToday è in caricamento