Buon compleanno Cristiano Ronaldo, 35 anni e una sfilza di record (in continuo aggiornamento)

I numeri strabilianti dell'attaccante bianconero

Foto Ansa

Il 5 febbraio 2020 Cristiano Ronaldo compie 35 anni, e in un anno e mezzo in bianconero è già diventato una leggenda nella storia della Juventus.

Nato a Funchal il 5 febbraio 1985, CR7 è uno dei più grandi campioni di tutti i tempi: e non ci ha messo molto per dimostrarlo alla Juve, dove con la doppietta rifilata alla Fiorentina ha già raggiunto il traguardo dei 50 gol in maglia bianconera: gli mancano solo 3 gol per raggiungere un ex capitano bianconero, Gianluca Vialli, l'ultimo ad alzare una Coppa Campioni vinta dalla Juventus nell'ormai lontano 1996.

E proprio l'ossessione Champions League, sfumata - per rimanere a tempi recenti - nelle finali 2015 e 2017, che la Juve ha scelto nell'estate 2018 di affidarsi alla classe e al carisma del campione portoghese. L'anno scorso non sono bastati i gol di CR7 per superare l'Ajax di de Ligt, ma quest'anno i bianconeri ritentano per l'ennesima volta l'assalto alla coppa dalle grandi orecchie. 

E se contro la Roma Cristiano ha di recente firmato il suo primo gol in Coppa Italia, è impossibile star dietro alla lunga lista di record di CR7: contro il Cagliari ad esempio ha segnato la sua prima tripletta da quando è in Italia, ma l'obiettivo prioritario è raggiungere Clarence Seedorf nell'esclusivissimo club di chi ha vinto la Champions con tre maglie diverse.

Quando è arrivato alla Juve, Cristiano aveva appena vinto la sua terza Champions consecutiva con la maglia del Real Madrid: e a convincerlo a trasferirsi a Torino è stato in parte anche l'applauso che tutto lo Stadium gli tributò quando segnò il gol dello 0-2 con una rovesciata che, come tutto quello che lo riguarda, ha fatto la storia.

Oggi Cristiano Ronaldo è un'icona mondiale, il primo ad aver superato i 200 milioni di follower su Instagram, e la sua presenza nel club di Andrea Agnelli sta avendo un ruolo importante nella visibilità internazionale della Juventus. È però ovvio che se riuscisse a vincere la Champions League anche con la Juve, diventerebbe di diritto uno dei più grandi idoli di tutta la storia della Vecchia Signora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento