Buon compleanno Cristiano Ronaldo, 35 anni e una sfilza di record (in continuo aggiornamento)

I numeri strabilianti dell'attaccante bianconero

Foto Ansa

Il 5 febbraio 2020 Cristiano Ronaldo compie 35 anni, e in un anno e mezzo in bianconero è già diventato una leggenda nella storia della Juventus.

Nato a Funchal il 5 febbraio 1985, CR7 è uno dei più grandi campioni di tutti i tempi: e non ci ha messo molto per dimostrarlo alla Juve, dove con la doppietta rifilata alla Fiorentina ha già raggiunto il traguardo dei 50 gol in maglia bianconera: gli mancano solo 3 gol per raggiungere un ex capitano bianconero, Gianluca Vialli, l'ultimo ad alzare una Coppa Campioni vinta dalla Juventus nell'ormai lontano 1996.

E proprio l'ossessione Champions League, sfumata - per rimanere a tempi recenti - nelle finali 2015 e 2017, che la Juve ha scelto nell'estate 2018 di affidarsi alla classe e al carisma del campione portoghese. L'anno scorso non sono bastati i gol di CR7 per superare l'Ajax di de Ligt, ma quest'anno i bianconeri ritentano per l'ennesima volta l'assalto alla coppa dalle grandi orecchie. 

E se contro la Roma Cristiano ha di recente firmato il suo primo gol in Coppa Italia, è impossibile star dietro alla lunga lista di record di CR7: contro il Cagliari ad esempio ha segnato la sua prima tripletta da quando è in Italia, ma l'obiettivo prioritario è raggiungere Clarence Seedorf nell'esclusivissimo club di chi ha vinto la Champions con tre maglie diverse.

Quando è arrivato alla Juve, Cristiano aveva appena vinto la sua terza Champions consecutiva con la maglia del Real Madrid: e a convincerlo a trasferirsi a Torino è stato in parte anche l'applauso che tutto lo Stadium gli tributò quando segnò il gol dello 0-2 con una rovesciata che, come tutto quello che lo riguarda, ha fatto la storia.

Oggi Cristiano Ronaldo è un'icona mondiale, il primo ad aver superato i 200 milioni di follower su Instagram, e la sua presenza nel club di Andrea Agnelli sta avendo un ruolo importante nella visibilità internazionale della Juventus. È però ovvio che se riuscisse a vincere la Champions League anche con la Juve, diventerebbe di diritto uno dei più grandi idoli di tutta la storia della Vecchia Signora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Scende dall'auto dopo un incidente e viene travolto da un'altra vettura: morto

  • Il vento fa sobbalzare l'auto, la conducente perde il controllo: vettura finisce fuori strada

  • Raffica di vento fa crollare una porzione di muro condominiale: strada chiusa al traffico

  • La tempesta Ciara su Torino e le valli: decine di interventi dei vigili del fuoco e voli cancellati

Torna su
TorinoToday è in caricamento