Sport

Il Torino per la storia: si punta ai 16esime di Europa League

Copenhagen già fuori, ma Ventura non si fida e lancia la sfida: "Vinciamo e basta"

"È un momento storico e vogliamo che questo sia solo l'inizio". Giampiero Ventura gioca la carta delle emozioni per caricare il Torino contro il Copenhagen. Una partita da dentro o fuori, primo vero bivio di una stagione finora tutt'altro che esaltante dopo una qualificazione in Europa League che mancava da vent'anni. "Abbiamo diversi indisponibili, ma la rosa è ampia. Se giocheremo come all'andata, o come contro il Bruges, allora passeremo il turno". 

Il Copenhagen è già eliminato, e se l'Helsinki non vince a Bruges i granata potrebbero qualificarsi anche perdendo. Poche le indicazioni fornite sulla formazione anche dall'allenamento di rifinitura, svoltosi in un impianto vicino al 'Telia Parken' per non compromettere ulteriormente il suo già malridotto campo. Copenaghen ospita per la prima volta il Torino, per la quarta un club italiano, con uno score di perfetta parità: un successo danese, un pareggio e una vittoria italiana, con le nostre squadre sempre in gol nella capitale danese, per un totale di otto marcature.


PROBABILI FORMAZIONI
COPENAGHEN -
Andersen, Hogli, Antonsson, M. Jorgensen, Amartey, Toutouh, Claudemir, Delaney, Amankwaa, N. Jorgensen, De Ridder.
TORINO - Padelli, Bovo, Jansson, Silva; Maksimovic, Vives, Gazzi, El Kaddouri, Darmian, Amauri, Quagliarella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Torino per la storia: si punta ai 16esime di Europa League

TorinoToday è in caricamento