Sport

Cori anti Napoli, chiusa curva Torino con pena sospesa

La sanzione è sospesa per un periodo di un anno con l'avvertenza che se sarà commessa analoga violazione la sospensione sarà revocata e la sanzione sarà aggiunta a quella comminata per la nuova violazione

Il giudice sportivo ha chiuso per un turno la curva 'Maratona' del Torino per i cori di discriminazione territoriale dei tifosi granata durante il match perso contro il Napoli. La sanzione è sospesa per un periodo di un anno "con l'avvertenza che, se durante tale periodo sarà commessa analoga violazione, la sospensione sarà revocata e la sanzione sarà aggiunta a quella comminata per la nuova violazione".

I collaboratori della procura federale, come si legge nelle motivazioni del giudice sportivo, hanno riferito che i sostenitori del Torino in curva Maratona "in due occasioni (2° del primo tempo e 41° del secondo tempo) hanno intonato ripetutamente un coro ('lavali, lavali, lavali col fuoco, oooh Vesuvio lavali col fuocò), inequivocabilmente espressivo di 'discriminazione per motivi di origine territorialè". 

La sospensiva è legata al fatto che la Corte di Giustizia, con provvedimento del 10 gennaio scorso, "ha annullato una sanzione precedentemente inflitta alla stessa società, facendone venir meno l'effetto ostativo". Multe alla Roma (15.000 euro), Juventus (10.000), Genoa (4.000) e Inter (3.000). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cori anti Napoli, chiusa curva Torino con pena sospesa

TorinoToday è in caricamento