menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Motta: cosa rischia davvero la Juventus

Marotta, Paratici e la società bianconera stessa sono stati deferiti in seguito a un'irregolarità nel trasferimento di Marco Motta. Il procedimento disciplinare ha coinvolto tre squadre e nove tesserati

Questa mattina i tifosi della Juventus si sono svegliati con la notizia di una possibile penalizzazione in campionato della propria squadra in seguito ad un'irregolarità nel trasferimento di Marco Motta, ex giocatore bianconero, attualmente svincolato. Effettivamente la società bianconera, Marotta e Paratici sono stati deferiti, ma la Juve rischia davvero di esser penalizzata? Facciamo un po' di chiarezza.

In data odierna, la Commissione Disciplinare ha diramato un comunicato stampa di cui vi riportiamo la nota: "Tre società, Juventus, Udinese e Genoa, e nove tesserati sono stati deferiti alla Commissione Disciplinare presso il Settore Tecnico della FIGC ed al Tribunale Federale Nazionale - Sezione Disciplinare. I nove tesserati - Andrea Stramaccioni, Gino Pozzo, Franco Collavino, Cristiano Giaretta, Giuseppe Bozzo, Marco Motta, Giuseppe Marotta, Alessandro Zarbano, Fabio Paratici - sono stati deferiti dal Procuratore federale “per violazione dell'art. 1 bis, comma 1, del vigente Codice di Giustizia Sportiva in relazione a quanto previsto dall’art. 20, comma 4, del Regolamento Agenti di Calciatori in vigore fino al 31.3.2015”; Juventus e Udinese a titolo di responsabilità diretta ed oggettiva, il Genoa per responsabilità diretta".

Cosa rischia davvero la società di corso Galileo Ferraris? L'ipotesi più dura è che la squadra venga penalizzata in campionato di 1 o 2 punti. Nonostante il peso della responsabilità diretta e oggettiva di Juve e Udinese, in realtà è difficile che per un vizio di forma, legato alla gestione della normativa che regola l'operato dei procuratori, si arrivi a tanto. Il giocatore tra l'altro, tra il 2010 e il 2015, ha cambiato sei squadre (Udinese, Juventus, Genoa, Bologna, Catania, Watford). Più probabile quindi che la Vecchia Signora vada incontro ad una sanzione pecuniaria di un certo livello, quantificabile in una cifra tra i 50.000 e i 180.000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento