Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Conte sulla graticola. Juve furibonda con Palazzi

Antonio Conte ancora sulla graticola, dunque, e Juventus furibonda con la Commissione disciplinare. Chi aveva dato per scontata l'accettazione del patteggiamento proposto è stato smentito

Antonio Conte ancora sulla graticola, dunque, e Juventus in silenzio stampa e furibonda con la Commissione disciplinare e con il Procuratore federale Stefano Palazzi. La richiesta di tre mesi di squalifica è stata giudicata "non congrua" dalla Disciplinare e quindi è guerra aperta - per l'ennesima volta - tra Juventus e Figc. Il club bianconero reagisce con indignazione e proclama il silenzio stampa.

"La Juventus - spiega una nota della società diffusa in serata sul sito - è oggi in silenzio stampa. Domani in mattinata verrà valutata la situazione, a fronte dei fatti odierni, che sono da considerarsi, qualunque sia l'esito di questa vicenda, un atto gravissimo nei confronti dell' onorabilità di tutti i soggetti coinvolti: professionisti, manager, tesserati e società".

Domattina si saprà se il pool legale bianconero opterà per un nuovo patteggiamento oppure per andare a giudizio. Che dovrebbe concludersi l'8-9 agosto. Pochi giorni, ma sembra un'eternità per Conte, che già si era abituato all'idea, seppure mal digerita, di accettare il patteggiamento a tre mesi. Adesso che tutto potrebbe essere rimesso in discussione con un eventuale processo il tecnico rischia di vedere pesantemente condizionata la serenità essenziale per preparare la fase delicata di stagione.

Il colpo di scena di ieri, con tutte le eventuali conseguenze che potrebbe comportare (cioè un allungamento della squalifica) non fa cambiare però di una virgola la linea bianconera, improntata all'assoluta fiducia e solidarietà verso il tecnico. Quindi, Marco Baroni, l'allenatore della Primavera, scalda più che mai il motore in attesa del ritorno di Conte.

Oggi, per il tecnico, sarà comunque una sveglia all'alba, perchè verrà consultato dai legali (il suo, Antonio De Rensis, e quelli della Juventus, Chiappero e Briamonte) per l'ultima decisione da assumere di fronte alla Commissione Disciplinare. In questo clima, la squadra deve trovare la concentrazione per lavorare sodo in vista della Supercoppa, ritrovando la condizione fisica (soprattutto i reduci dall'Europeo avevano speso tantissimo nel finale di stagione scorsa) e i numerosi infortunati: da Chiellini a Caceres, a Pepe, Isla, De Ceglie, Lucio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte sulla graticola. Juve furibonda con Palazzi

TorinoToday è in caricamento