menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calciomercato Torino, la Roma su Cerci: Cairo lo blinda

Ritrovo squadra a fine giugno, poi al lavoro a Bormio e Brunico. I granata vi rimarranno fino al 16 luglio

Cerci come Benatia. Il paragone tra l'attaccante del Torino e il difensore, che la Roma ha valutato 61 milioni di euro, è del presidente granata, Urbano Cairo. Che in una intervista al sito web del Corriere dello Sport blinda il suo giocatore. "Sta giocando forte da due campionato e non abbiamo intenzione di cederlo - sentenzia il patron del Toro -. Se Benatia viene valutato 61 milioni, facciamo pure due conti. Noi non abbiamo intenzione di fissare un prezzo".

Non è un mistero che la Roma stia cercando un esterno d'attacco, nè che Cerci sia uno dei preferiti per quel ruolo. Ma Cairo tronca sul nascere ogni discussione. "Cominciamo col dire che non ho ricevuto alcuna offerta per Cerci - osserva -. Lui è il nostro top player. Uno ne abbiamo, e visto che siamo in Europa League non possiamo permetterci troppe cessioni". 

Prima parte del ritiro estivo a Bormio (Sondrio) e Brunico (Bolzano), per il Torino, in preparazione dell'esordio in Europa League fissato per il 31 luglio. La squadra del tecnico Ventura si radunerà la sera del 30 giugno a Torino, dove si allenerà tra campo e piscina per una settimana. Il 6 luglio il trasferimento a Bormio, località valtellinese, che già aveva accolto il Toro nella passata stagione. I granata vi rimarranno fino al 16 luglio, per poi trasferirsi dal giorno dopo a Brunico. La seconda fase della preparazione terminerà a ridosso del debutto europeo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento