Calciomercato

La Juve pensa al futuro: il mercato è già iniziato

L'undici titolare dell'anno prossimo è già tutto nella testa di Marotta e Agnelli. Tra cessioni e conferme, si insegue il vero sogno dell'estate bianconera: il gioiellino del Santos Neymar

La Juventus del 2012, nonostante le dichiarazioni di rito di procuratori e dirigenti, sta prendendo forma proprio in queste settimane. L'undici titolare della Juventus è già tutto nella testa di Marotta e Agnelli. A meno di improbabili scossoni, se Gigi Del Neri concluderà la stagione in crescendo, sarà confermato. Ma scopriamo la formazione della Juventus dell'anno prossimo.

In porta ci potrebbe essere Marco Storari. Il feeling tra Buffon e l'ambiente rimane solido, ma di fronte a un'offerta adeguata e soprattutto se il numero uno vorrà provare una nuova sfida in Italia o all'estero, da corso Galileo Ferraris ci sarà il via libera. La coppia centrale in difesa è una delle poche certezze, Bonucci - Chiellini con Barzagli alternativa di lusso. Rinaudo tornerà a Napoli. Sulla destra il danesino Sorensen ha dimostrato di essere più affidabile di Marco Motta, ma forse Marotta qui farà un investimento pesante: Van der Wiel o Beck. A sinistra Paolo De Ceglie, quasi recuperato dopo il brutto infortunio, punta a una maglia da titolare. Traorè, in prestito, tornerà all'Arsenal. Grygera (ingaggio di 3 milioni) sarà ceduto al primo offerente. Per Grosso l'ipotesi rinnovo non è una bestemmia, ma dipenderà dalle opportunità che offrirà il mercato.

Michel Bastos, 28 anni, brasiliano del Lione, esterno di corsa, classe e tiro sarà probabilmente il colpo di inizio estate in casa Juve. Può giocare sia sulla linea dei difensori che a centrocampo. Dall'altro lato del campo, Milos Krasic è un punto fermo. In cabina di regia Aquilani (solo se il Liverpool abbassa le pretese) con Marchisio o Felipe Melo a rinforzare il reparto. Sissoko ha mercato in Bundesliga, ed è proprio lì che finirà. Confermatissimo invece Simone Pepe, su cui si è puntato forte la scorsa estate: è uno dei perni del gruppo Del Neri.


In attacco Alessandro Matri ha conquistato tutti quanti e sarà riscattato per una cifra di poco inferiore ai 15 milioni. Il sogno è Neymar, seconda punta appena maggiorenne del Santos, colpi da Ronaldo prima maniera e prospettive di crescita infinite. Costa tanto, tantissimo, ma piuttosto che spendere 12 milioni per Jorge Martinez (che sarà comunque confermato) forse è più saggio spenderne il triplo per una delle promesse più luminose del panorama mondiale. Iaquinta e Amauri saranno ceduti se arriverà un'offerta vera: hanno ingaggi pesanti e sembrano ormai in fase discendente. E Alessandro Del Piero, nonostante le quasi 38 primavere, sarà, come sempre, molto più di un'alternativa di lusso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Juve pensa al futuro: il mercato è già iniziato

TorinoToday è in caricamento