menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Juventus, Vidal rinnova. Monaco e West Ham per Marrone e Quagliarella

Mentre la squadra lavora, e Conte per la prima di campionato è deciso ad affidarsi alla coppia Tevez-Vucinic, la società dal canto suo continua le sue manovre di mercato. Partendo da questi punti fermi: Pogba non si tocca

In casa Juventus non c'è spazio nè tempo per godersi l'ultimo trofeo. Fresca vincitrice della Supercoppa, la squadra di Antonio Conte ha ripreso oggi a tempo pieno i suoi allenamenti in vista della prima di campionato. E per l'occasione, nonostante la prestazione assolutamente convinte fornita contro la Lazio, Conte a Vinovo ha disposto doppia seduta di allenamento. 

Solo attraverso questo tipo di approccio psicologico la Juventus targata Conte può riuscire nell'impresa di vincere tre scudetti di fila, impresa riuscita solo alla Juve del quinquennio 1930-'35. È con questo spirito che Conte è tornato oggi a far lavorare la squadra con una doppia seduta. Del resto, in questa stagione era la prima volta che aveva a disposizione l'intera rosa. Il solo Marchisio è rimasto a riposo, conseguenza dell'infortunio al ginocchio riportato a Roma. 

Ma gli altri erano tutti insieme a Vinovo per la prima volta dal giorno del ritiro. Nuovi acquisti e 'vecchì nazionali, Tevez e Vucinic, Ogbonna e Pirlo, tutti a sudare sotto il sole di Vinovo in vista del debutto in campionato, sabato prossimo, a Genova contro la Sampdoria. Mentre la squadra lavora, e Conte per la prima di campionato è deciso ad affidarsi alla coppia Tevez-Vucinic, la società dal canto suo continua le sue manovre di mercato. 

Partendo da questi punti fermi: Pogba non si tocca, è il futuro e non ci sono offerte che tengano; idem per Vidal, nonostante le allettanti offerte del Real. La Juve è disposta a trattarlo da 'top player', e ad arrivare ad un contratto fino al 2018. Oggi il procuratore del cileno, Fernando Felicevich, è stato visto a Torino. È il segno che tra l'amministratore delegato, Beppe Marotta, e il colombiano l'accordo è stato raggiunto. 

Restano invece ancora da chiudere i trasferimenti di Quaglarella e Matri. Il primo potrebbe finire in Premier League al West Ham, ma tra bianconeri e britannici non si è ancora trovata l'intesa sul valore del trasferimento: 1 milione per il prestito e 6 milioni per il riscatto. Il club bianconero riflette, perché comunque vorrebbe cedere il suo attaccante a titolo definitivo. Il secondo, Matri, che potrebbe tanto finire al Napoli quanto al Milan. Le opzioni restano aperte. 

Luca Marrone, invece, è nel mirino del Monaco di Claudio Ranieri. Secondo Gianluca Di Marzio c'è stato un blitz infatti di Fabio Paratici, dirigente della Juventus, a Montecarlo per parlare col Monaco del centrocampista bianconero. Non c'è ancora l'accordo, ma il calciatore può interessare in prospettiva futura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento